.
Annunci online

"STATE PER ENTRARE IN TERRITORIO ZAPATISTA RIBELLE, QUI IL POPOLO COMANDA E IL GOVERNO OBBEDISCE!"
Piove... evento epocale!
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 27 ottobre 2011


Uno dei temi per cui questi anni Berlusconiani rimarranno nella storia come una merda, è quello delle cosiddette "Grandi Opere". Una delle più grosse cazzate sparate dal Caimano da quando è entrato in politica! Per anni si è sproloquiato di TAV, Ponte sullo Stretto, Autostrada Modena - Lucca (non ve la ricordate, eh? Quella ribattezzata anche la "Giovanardi - Matteoli"... per forza era una merdata!), tunnel vari, allungamenti (l'unico, è forse solo quello del suo pene!), strade che ci collegavano alla Siberia ecc. ecc. ecc. Memorabile fu la puntata di "Porta a Porta", ben 10 anni fa, dove il Sultano, spalleggiato da un Vespa adorante, armato di pennarello (se se lo fosse messo dove dico io...) su una cartina dell'Italia iniziò a disegnare linee senza senso, per spiegare come avrebbe "modernizzato" l'Italia, grazie anche all'ormai mitologico Ministro delle Infrastrutture Pietro Lunardi (che fine ha fatto? Mah..), che rimarrà alla storia solo per la frase: "Con la mafia dobbiamo conviverci!"... Insomma, quella delle "Grandi Opere" è stata una delle palle più grosse nella carriera del cacciapalle Berlusconi, non che il centro-sinistra, in quel poco che ha governato, abbia fatto molto di più, si è limitato alla "Variante di Valico", che dopo 15 anni è ancora un cantiere aperto! Tutta questa premessa per parlare del dramma della Liguria e della Toscana, due regioni piegate e distrutte dalle prime vere pioggie di questa seconda parte del 2011! Che riporta, drammaticamente visti i morti e i feriti, allo stesso problema di cui solo lo scorso anno si parlava nel Veneto alluvionato, ovvero del tremendo dissesto idrogeologico che attanaglia questo paese da sempre! Ecco, invece di pensare a ste cazzo di "Grandi Opere" inutili, perchè non rimettere mano al nostro territorio, vincolando seriamente le zone non edificabili, riprendere a curare i nostri boschi, fiumi e torrenti! A costruire bene le strutture, e, se sono fatte male, perseguire quelle imprese che lavorano alla cazzo di cane! Come a Roma, dove non riescono a fare delle fognature decenti! Perchè non possiamo farci sorprende, ogni anno, da questo evento imprevedibile: LA PIOGGIA! Cazzo! Meno palle e lavorare, porca troia!



Lunigiana, ieri... quello era un ponte!

Sfoglia settembre        novembre
calendario
adv