.
Annunci online

"STATE PER ENTRARE IN TERRITORIO ZAPATISTA RIBELLE, QUI IL POPOLO COMANDA E IL GOVERNO OBBEDISCE!"
Pagliacci Padani! (che non esistono)
post pubblicato in Politica , il 5 dicembre 2011


Nel giorno in cui il nuovo governo tecno-clerico-neoliberale ci da una mazzata storica, dandomi la prospettiva di altri ventinove anni di lavoro, e facendo piangere i soliti noti, a Vicenza andava in onda l'ennesima farsa leghista, che ci faceva piangere, si, ma dal ridere! Liberati dalle comode poltrone di questi anni, i padani (che non esistono) hanno convocato, illegalmente e senza essere riconosciuto neanche dalla Micronesia (strano che nessuno lo faccia notare...), il leggendario (e inesistente) Parlamento Padano... praticamente il primo caso di parlamento a gestione privata, dato che non è stato legittimato da nessuna elezione o entità superiore, se non i quattro vecchi rottami scassoni e pezzi di merda che l'hanno convocato! Pensando che la gente abbia scarsa memoria, e non ricordi i dieci anni di (mal) governo romano al fianco del "Mafioso di Arcore" (Bossi dixit), giocano a fare i finti rivoluzionari, blaterano di secessione, anche se appena uno li guarda in faccia, capisce che non farebbero paura nemmeno ad un ospizio di ultra-novantenni! Insomma, grazie al governo Monti, ci tocca risorbirci le pagliacciate di questi parolai verdi, che straparlano da vent'anni di emerite cazzate, mentre sono stati tra i primi a piantarla nel culo agli italiani, in particolare al tanto amato nord! Con l'aggravante della loro ormai anacronistica xenofobia, che li pone fuori dalla storia futura del paese e del mondo! Poi, un'altra cosa che mi ha fatto particolarmente incazzare, è stata la dichiarazione di sabato mattina da parte di qualche demente loro pari, che ha attaccato il governo per la "Iniziativa provocatoria di presentare la manovra proprio nel giorno dell'insediamento del Parlamento Padano (che non esiste, ndr)!"... ma porca troia, il governo "provoca"? Ma ad una dichiarazione del genere, talmente idiota e falsa, non andrebbe nemmeno dato spazio, come non va dato spazio alle pagliacciate di quella merda di partito! AVETE ROTTO I COGLIONI, PADANI (CHE NON ESISTETE!)

Nella foto: esempio di compenente del pagliaccesco Parlamento Padano (che non esiste)... Lecch... si... leccami l'anno, imbecille! Da notare lo schieramento ingente di forze dell'ordine alle spalle... Dato che non esiste la polizia padana, si fanno proteggere il culo dalla polizia italiana.... comodo, eh, coraggiosissimi padani (che non esistono)?!?!?!?!?

 

Difendiamo la famiglia...
post pubblicato in Politica , il 2 dicembre 2011


... a partire dall'imporre il proprio figlio cretino in consiglio regionale, facendolo strapagare dai contribuenti! Hanno sbagliato i padani (che non esistono), dovevano scrivere "Difendiamo, proteggiamo e promuoviamo la famigghia, aaahh!", con sotto la foto di Umberto e Renzo Bossi in gioventù, mentre passeggiano in bicicletta (vedi alla voce: "scene oscene")!!! 

Strenna natalizia 2011
post pubblicato in Politica , il 29 novembre 2011


Come nel 2010, anche per quest'anno il blog vuole consigliarvi un utile regalo natalizio per i vostri amici e parenti, in particolare quelli deboli di corpo... Parlo di "Gente del Nord", imperdibile opera letteraria di Marco Reguzzoni, capogruppo della Lega Nord alla Camera, di cui vedete qui sotto la copertina:

a parte l'indubbio merito di aver fatto un libro sulla Lega Nord in cui non si parla di Bobo Maroni, l'opera rimarrà nella memoria della letteratura mondiale, in quanto presagisce la prossima leadership del movimento padano (che non esiste), ovvero quella di Renzo "Il Trota" Bossi! Insomma, un bestseller del genere "Catastrofico", che farà concorrenza a tutti i libri che usciranno sul tema 21/12/2012 e fine del mondo... Ma il vero utilizzo, che consiglio a tutti, è quello di cartaigienica, perchè, come per il libro di Vespa lo scorso anno, ci troviamo di fronte a carta di lusso e vellutata, che massaggerà dolcemente il vostro delicato deretano!

Non lo consiglio ai leghisti, visto che sono usciti dal governo e torneranno a fare i finti rivoluzionari in Padania (che non esiste), riprenderanno le vecchie abitudini, e per pulirsi il culo useranno il tricolore, dato che non hanno più il culo stesso seduto sulle comode poltrone di Roma Ladrona...

Inoltre, ai primi 10 fortunati che acquisteranno il sacro manoscritto padano (che non esiste), verrà regalato il prezioso traduttore simultaneo dei discorsi di Umberto Bossi, cosa che credo gradiranno un pò tutti, visto il grugnire del Senatùr!

Scene Oscene!
post pubblicato in Politica , il 19 settembre 2011


No comment... se questo è il futuro, spero che ci colpisca un asteroide!

P-A-T-E-T-I-C-I... e alla frutta!
post pubblicato in Politica , il 3 settembre 2011


da www.corriere.it

La pellicola era stata preceduta dalle polemiche. La Lega invita al boicottaggio

Al Lido il razzista veneto di Abatantuono

Nel film di Patierno è un imprenditore che sfrutta gli immigrati nella sua fabbrica e poi li insulta dalla sua tv

Quando si ha paura di un film, bello o brutto che sia, si è veramente alla frutta... se si ha paura di un bravo attore come Abatantuono, vuole dire che si è all'ultimo giro... ma dopotutto, cosa aspettarsi da un movimento il cui prossimo leader sarà questo:

vuol dire proprio che a breve non saranno più un problema, ne per l'Italia, ne per la Padania (che non esiste)!

P.S.: sono talmente cretini, che non capiscono che così fanno solo pubblicità, gratuita, al film... IMBECILLI!

Peccato che non ti sei stampato...
post pubblicato in Politica , il 28 giugno 2011


da www.repubblica.it

Speroni ad alta velocità: ''In auto a 316 km/h''

(27 giugno 2011)

L'eurodeputato leghista ha raggiunto il record al volante della sua auto in Germania, dove la legge non pone limiti. E i rischi? "Ci sono dappertutto, anche restando in casa". La prodezza raccontata ai microfoni di Radio2.

Peccato che non abbia trovato anche un solo, piccolo, chiodino sulla strada... sarebbe stato bello per lui provare l'ebrezza del volo libero verso l'ignoto! Poi, mi piace questo spirito liberatario di Speroni... Peccato però che lo applichi solo per i cazzacci suoi, gli altri invece devono rispettare le solenni regole padane (che non esistono)!

Nella foto: Speroni (al centro) al parlamento europeo, insieme al suo compagnuccio Borghezio (alias il Topo di Fogna), danno sfoggio dei loro modi misurati, educati e garbati... Ho una proposta per Speroni circa il prossimo esperimento verde: legare Borghezio ad un missile terra aria e spararlo verso l'Africa... Poi andare a vedere se è arrivato a destinazione intero o a tocchi... Interessante, eh?

La Lega c'è l'ha molle...
post pubblicato in Politica , il 27 giugno 2011


... la corda!

Nella foto: non ne va proprio bene una che sia una ai Padani ultimamente, ieri a momenti si ammazzano a fare il tiro alla fune! Fuori dalla foto, un gruppo di extracomunitari se la ride vedendo l'immagine demenziale, e pensano "Se ci devono cacciare questi dall'Italia, possiamo stare tranquilli fino alla decima generazione!"

Peccato che non sia rimasto coinvolto nel capitombolo Borghezio, magari un bel femore rotto non ci sarebbe stato male, per il topo di fogna!

Duro come il marmo!
post pubblicato in Politica , il 5 maggio 2011


Indovina, indovinello... come fa il Caimano a rabbonire tutte le volte Umberto Bossi e la Lega?!?!?!?

Partendo dal presupposto che dietro ogni sparata leghista c'è un preciso disegno propagandistico, dato che si avvicinano anche le amministrative, ci sono un paio di cose che rendono sensibili i padani (che non esistono);

1) promettere che Tremonti sarà il prossimo candidato a Palazzo Chigi del Centro - Destra, ma ha questo non ci credono ne lui, ne i leghisti, ne alcun italiano sano di mente... ma è un piacere che il Caimano gli fa sempre alla voce "Propaganda"

2) il vero motivo che calma l'Umbertun e tutta la sua ghenga e molto più terreno e stringente, e aiuterò a capirlo con un'immagine:



... queste potrebbero essere le cambiali che Bossi a firmato per Berlusconi quando quest'ultimo, pare, gli ha comprato il simbolo di Alberto da Giussano, visto che, quando la Lega era talmente anti-berlusconiana che il Partito dell'Odio gli faceva una sega, Al Tappone gli fece tante di quelle querele da mandare sul lastrico il Carroccio! Da qui nasce un certo debituccio che Bossi conosce bene e che non vorrebbe che qualcuno, prima o poi, gliene chiedesse conto....

Semplice,no?!?!?!?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lega nord debiti propaganda del cazzo

permalink | inviato da Mauro1977 il 5/5/2011 alle 17:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Roma Ladrona, la Lega non perdona!
post pubblicato in Politica , il 20 aprile 2011


da www.corriere.it

IN MANETTE ANCHE il costruttore e un geometra che ha fatto da tramite

Tangenti nel Bresciano, arrestati
due assessori comunali leghisti

Un imprenditore li ha corrotti per costruire un centro commerciale su un terreno con vincolo ambientale

MILANO - Una tangente da 22mila euro per «ammorbidire» i controlli e realizzare un centro commerciale su un terreno sottoposto a vincolo paesaggistico-ambientale. E' questa l'accusa con cui sono finiti in carcere l'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Castel Mella, Mauro Galeazzi, 48 anni, e il capoufficio tecnico dello stesso Comune Marco Rigosa, 45 anni (che è anche assessore a Rodengo Saiano, Comune estraneo alle indagini). Con loro sono stati arrestati Andrea Piva, 36enne di Rodengo Saiano, geometra, libero professionista, e Antonio Tassone, 68 anni, di Lumezzane, imprenditore, il costruttore del futuro centro commerciale. I provvedimenti sono stati emessi dal Gip del Tribunale di Brescia, Cesare Bonamartini, su richiesta del pm Silvia Bonardi, al termine di un'indagine condotta, negli ultimi mesi, dai carabinieri del Nucleo investigativo di Brescia. È indagato anche un altro dipendente dell'ufficio urbanistica del Comune di Castel Mella. I reati contestati sono, per tutti, di corruzione per un atto contrario ai doveri d'ufficio; nel caso del solo Galeazzi, c'è anche l'accusa di peculato, per una storia di telefonate private con il cellulare di servizio.

LA TANGENTE - L'imprenditore Antonio Tassone aveva già opzionato con un contratto preliminare, nel Comune di Castel Mella, un terreno sottoposto a vincolo paesaggistico-ambientale, su cui intendeva realizzare il suo centro commerciale. Tramite il geometra Andrea Piva, aveva intessuto rapporti con il responsabile dell'ufficio tecnico Rigosa e con l'assessore Galeazzi. Nella ricostruzione dell'accusa, per rendere più veloce e sicuro l'iter di approvazione del piano urbanistico, ammorbidendo i controlli, in particolare della commissione paesaggistica, Tassone aveva pattuito un versamento di 22 mila euro, dei quali 12 mila pagati a favore della società di Piva ed 10 mila, versati in contanti dallo stesso imprenditore a Piva e da questo consegnati al Rigosa, che infine ne aveva versato una parte all'assessore Galeazzi. Galeazzi è indagato anche per peculato, poiché nella sua veste di pubblico ufficiale, aveva nella sua disponibilità un cellulare di servizio, intestato alla Provincia di Brescia, con cui aveva fatto centinaia di telefonate a fini esclusivamente privati.

Redazione online
20 aprile 2011

Poco da aggiungere, direi che la notizia si commenta da sola, nella sua drammatica comicità! Solo una cosa: proprio vero che i leghisti sono radicati e amano alla follia il loro territorio, a costo di fargli anche un culo così!!!!



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lega nord ladri coerenza personaggi inutili

permalink | inviato da Mauro1977 il 20/4/2011 alle 17:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Roma ladrona, ti salva la poltrona!
post pubblicato in Politica , il 20 ottobre 2010


 da www.corriere.it

Il leghista resta confermato alla guida della giunta regionale del piemonte

Accolto il ricorso di Cota, stop riconteggio

Sospesa la sentenza del Tar di Torino. Il «governatore»: «Lo dico subito a Bossi». Bresso: «Sono stupefatta»

C'ha pensato la Corte dei Conti (Roma) ha salvare le chiappe del giovane rampante padano (la Padania, comunque, non esiste)... Perchè pure il vecchio rimbambito e malandato aveva detto "Si mette male", visto che il riconteggio stava premiando la Bresso. Ma c'è voluto una Toga Rossa, probabilmente terrone, per continuare l'opera di spartizione di potere, nomine di amici, lotizzazioni e poltrone in atto al Nord... Ma loro sono lontani da queste cose, dai Palazzi Romani, non sono lì, nella capitale, a governare, mangiare e spartire... Loro sono sul mitico "territorio"! In Padania, che, per l'esattezza, NON ESISTE!



Nella foto: Roberto Cota nei panni del "Governatore", super-eroe padano (non esistono i padani), e quando li smette, nei momenti di relax in cui, dagli amici più intimi, si fa chiamare "Jean Paul"!

Sfoglia novembre       
calendario
adv