.
Annunci online

"STATE PER ENTRARE IN TERRITORIO ZAPATISTA RIBELLE, QUI IL POPOLO COMANDA E IL GOVERNO OBBEDISCE!"
Bugiardi e ipocriti!
post pubblicato in Politica , il 27 settembre 2011


Non me ne frega un cazzo di quello che dice il Cardinal Bagnasco, nemmeno quando, finalmente, si occupa anche di Berlusconi, svegliandosi dall'incantesimo che gli ha creato il Regime grazie ad esenzioni ICI e finanziamenti miliardari alle scuole private... Perchè credo che uno stato LAICO non debba dipendere MAI da ciò che dice la Chiesa, ma debba dipendere solo dalla coscienza personale e l'onestà di chi ci governa! Punto! Però sono disgustato, mi viene il vomito sentendo le reazioni dei servi sciocchi e complici del Caimano, a partire da quei leghisti del cazzo, i padani di merda, che dicono (giustamente, ma solo perchè ora gli conviene) "Pensino ai pedofili!"... Loro, che si sono autoeletti con personaggi come quel topo di fogna di Borghezio, difensori dei valori cristiani dell'occidente, contro l'invasione islamica dell'Europa! Oppure altri squallidi personaggi del cazzo come Maurizio Lupi (CL), la figlia di Fantozzi, che dichiara "I peccati li giudica solo Dio!"... già, perchè va tutto bene quando la Santa Romana Chiesa massacra gente come Beppino Englaro, oppure delle coppie che non possono avere figli, fino ad arrivare a non riconoscere le unioni civili, trattando gente ONESTA molto più cattolica di loro (e a differenza del loro Signore & Padrone, il Santo Puttaniere!), come degli appestati, non degni nemmeno di fare la comunione! Questo è lo schifo di questo paese del cazzo, moralista quando gli pare, cattolico quando conviene, ma che merita fino in fondo di sprofondare nell'abisso di merda in cui si è cacciato! E non si salva nemmeno il PD, credetemi, che prende al volo le parole di Bagnasco, tanto è forte l'incosistenza di questo partito inutile nel fare opposizione... Ha ragione, per una volta (ma solo in parte) quello sfigato di Renzi "Non considerare le parole dei vescovi solo quando ci fanno comodo"... sapete perchè ha ragione solo in parte? Perchè a noi, le parole dei Vescovi non devono farci MAI comodo! O, almeno, dovrebbero farci comodo solo quando difendono i poveri e gli oppressi, come ancora pochi della Chiesa fanno, e non nel senso che intende, tra le righe, quel berluschino mancato di Renzi! PUNTO!

Questa foto l'avranno fatta prima o dopo che aveva infilato il crocefisso nelle tette della Minetti?

 

Magari, contestualizziamo un attimo...
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 26 settembre 2011


Rivolgendosi ai fedeli laici nella sala dei concerti di Friburgo, Benedetto XVI, in particolare, ha sottolineato come lo "scandalo" (in senso negativo) degli abusi sessuali dei preti rischi di prendere il posto dello "scandalo" (in senso positivo) della morte e risurrezione di Cristo e, in questo modo, rendere la fede "inaccessibile" agli uomini.

Io sarò un gran "relativista" e "ultraterreno" Santità, ma secondo me c'è un piccolo problema: la morte e resurrezione di Cristo sono fatti di duemila e undici anni fa, mentre il problema della pedofilia nella Chiesa è abbastanza recente... sarà per questo che qualcuno pensa più a quest'ultimo problema e s'incazza come un toro con voi?!?!?!? Credo che il succo del problema sia tutto qui, Santità...

A proposito, Santità, sempre per relativizzare un pò... cosa ne pensiamo di certi Presidenti del Consiglio che infilano il crocefisso nelle tette della Minetti? Sarei curioso di sapere la posizione della Chiesa...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pedofilia chiesa scandali sessuali

permalink | inviato da Mauro1977 il 26/9/2011 alle 10:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
La Cagata del Giorno
post pubblicato in La Cagata del giorno, il 20 gennaio 2011


da www.dagospia.it

riporto alcuni stralci dell'intervista rilasciata da Vittorio Messori (scrittore cattollico) ad Andrea Tornielli per "Il Giornale"

«Resto sbalordito quando sento invocare un anatema o una scomunica della Chiesa su Berlusconi per le ben note vicende». Vittorio Messori, scrittore cattolico autore di best-seller sulla storicità dei Vangeli, del libro intervista a Giovanni Paolo II (Varcare le soglie della speranza) e prima di un dialogo con l'allora cardinale Ratzinger che ha segnato un'epoca (Rapporto sulla fede), si dice «allergico» a ogni moralismo e a ogni confusione.

Ammetterà che siamo un po' indietro con gli anni. Un po' di cose son cambiate da allora...
«Posso citare anche casi più recenti. Ad esempio il presidente argentino Juan Domingo Perón, cattolicissimo, che recitava il rosario in pubblico, ma anche lui donnaiolo. A un certo punto ebbe problemi con la Chiesa del suo Paese, ma non per la sua vita privata, per questioni politiche. E non dimentichiamoci di quell'Edoardo VIII dell'epoca moderna che fu il primo presidente cattolico degli Stati Uniti, John Fitzgerald Kennedy, il quale, nonostante il debole per le belle donne - Marilyn insegna - ebbe sempre rapporti eccellenti con la Chiesa americana».

C'è chi dice: meglio un politico disordinato nella vita privata ma che fa buone leggi, piuttosto che un politico irreprensibile nel privato che fa leggi contro i «principi non negoziabili». Che cosa ne pensa?
«Preferirei un politico dalla vita privata irreprensibile che fa buone leggi. Detto questo, ricordo che il peccato che più fa adirare Gesù nei Vangeli è l'ipocrisia, vale a dire il presentarsi come ossequiosi e morali, ma poi avere una vita privata che va da tutt'altra parte. Il cristiano deve confrontarsi con il mondo così com'è e dunque, per rispondere alla domanda, è certamente meglio un politico puttaniere ma che faccia buone leggi di un notabile cattolicissimo che poi fa leggi contrarie alla Chiesa» (!!!!!!).

Direi che l'ultimo passaggio abbia bisogno di pochi commenti.... Ne faccio brevemente uno: ma bisogna essere teologi per spare cazzate del genere?!?!?!?!?

Inoltre sulla prima riflessione, quella sul mancato intervento della Chiesa riguardo a Berlusconi, in effetti sono d'accordo con Messori... con una piccola differenza.... a mio parere, la Chiesa dovrebbe farsi i CAZZI SUOI SEMPRE sulle questioni della Stato (laico) italiano!!!! Non solo in questo caso!!!!!

Infine, l'ultima riflessione la dedico al passaggio sui capi stranieri del passato... Messori cita Peron, Kennedy, Edoardo VIII... poi vedo questa foto di circa 23-24 anni fa:

Giovanni Paolo II con Augusto Pinochet... e chiedo a Messori: Pinochet era un politico che "faceva buone leggi per la Chiesa"? Quali, per esempio? Quella di riportare la gente allo stadio, per dirne una caso? Sa Messori,  non credo che facesse selezione tra i "desaparecidos" chiedendogli se andavano alla Messa tutte le domeniche per lasciarli tornare a casa dai loro familiari...

Messori, visto che ci avviciniamo alla Quaresima, l'anticipi di qualche settimana e la smetta con gli alcolici, ne guadagneranno i suoi ragionamenti!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. chiesa ipocrisia cazzate personaggi inutili

permalink | inviato da Mauro1977 il 20/1/2011 alle 11:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
La Mosca Bianca!!!!
post pubblicato in Politica , il 18 gennaio 2011


Allora c'è qualcuno, nella Chiesa, che la pensa come me rispetto a quanto scrivevo nel post precedente! E non mi stupisce che sia Don Andrea Gallo, il prete no-global, uno dei pochi uomini di religione e fede (insieme a Don Ciotti) che stimo... Ma in particolare le parole di Don Gallo che condivido di più sono quelle sulle VERE ragioni che spingono i suoi superiori a non prendere posizioni nette sulle vicende scandalose (almeno lo dovrebbero essere per la Chiesa...) del Premier.... Ma si sa, un conto è fare la paternale a milioni di africani poveracci affinchè non usino il preservativo (e vengano massacrati dall'Aids...), un altro è fare la morale ad un potente governante che ti può fare un sacco di piaceri per tasse, scuole etc... o mi sbaglio?!?!?!? E' un pò come il garantismo a targhe alterne, che vale per i politici e industriali, ma non per i poveracci, il discorso diventa uguale uguale per la cosiddetta "Morale Cattolica"... Comunque W DON GALLO!!!!!

da www.dagospia.it


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. chiesa paese di merda don andrea gallo

permalink | inviato da Mauro1977 il 18/1/2011 alle 12:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Scandalo & Dubbio...
post pubblicato in Politica , il 18 gennaio 2011


In questo schifo di caso Ruby e puttanelle varie, roba da night schifoso di quart'ordine frequentato da vecchi bavosi in evidente stato mentale alterato da una incredibile voglia dell'asino, ho le mie idee: la cosa più grave non è che il Caimano si sia scopato una 17enne, evidentemente consenziente, ed evidentemente abbastanza puttana e cretina per darla ad un settantaquattrenne di plastica, che per farsi tirare l'uccello deve ricorrere ad iniezioni e pastiglie varie (il linguaggio è volutamente pecoreccio, visto il tema!)... Non credo che questo sia lo scandalo, anche se, essendo una cosa illegale e punibile, è giusto che qualcuno ne paghi le conseguenze... Lo scandalo rimane la telefonata di 4 ore da parte del Presidente del Consiglio, in Questura a Milano, per fare pressioni alla Polizia affinchè rilasci una demente puttanazza spacciandola addirittura per la nipote di Mubarak! Che in questo paese di MERDA sia la normalità il fatto che, se hai alle spalle una persona "importante", te la puoi cavare anche nella faccenda peggiore ti possa capitare, questo mi fa ancora più incazzare! Perchè uno STRONZO di Questore con la schiena curva peggio di Aigor di "Frankestein Junior" lo trovi sempre! Questo mi fa incazzare e dovrebbe fare incazzare la gente ed indurci tutti  a cacciare con parecchi calci in culo questa gentaglia!

E poi, in conclusione, ho un grosso dubbio, che voglio condividere con voi: ma di tutto questo, cosa ne pensa il Vaticano e la Chiesa? Non sarà come il caso della bestemmia del Cainano all'Aquila, ovvero che, come disse Mons. Fisichella, "Va contestualizzato"? Perchè se per essere ritenuto dalle alte cariche ecclesiastiche, un buon cristiano e cattolico, basta andare alla Messa ogni tanto, fare la Comunione anche se divorziato (due volte), avere un cugino prete ed una zia suora... beh... credo che molti si possono erigere a difensori della cultura cattolica e delle radici cristiane in Italia... Praticamente il 90% dei frequentatori di bordelli e night di questo paese!

Nella foto: due valorosi difensori delle radici cristiane d'Europa ad un convegno ecclesiastico in stile "Arcore Bunga Bunga"!

Josè Saramago
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 20 giugno 2010


Se ne andato un grande della letteratura, un premio Nobel, un Resistente, un (e questo l'avevamo in comune) marxista, per finire, un grande intellettuale: Jose Saramago. Oppositore della dittatura fascista nel Portogallo di Salazar, prima di morire si era dovuto subire pure l'umiliazione di una censura tutta italiana da parte dell'Einaudi (il di cui padrone, casualmente, è il nostro PresDelCons) per la sua ultima opera "Quaderni" che raccoglieva i suoi pensieri tratti dal blog personale... Vi erano delle aspre critiche al nostro Sultano, perciò si era deciso che nemmeno ad un Premio Nobel poteva essere concessa la lesa Maestà! Ma la cosa più schifosa viene oggi dall'"Osservatore Romano" che spara un articolo al vetriolo per ricordare lo scrittore, attaccandolo per il suo marxismo e comunismo e per il fatto che aveva osato criticare le Crociate cristiane... Provate pensare se in Italia uscisse un articolo in cui si critica un Papa dopo la morte, magari ricordando qualche nefandezza (cosa neanche troppo difficile, per qualsiasi Papa), quali sarebberro le reazioni, oltre alla richiesta di ripristino della pena di morte per il giornalista che lo scrive? Perciò... W SARAMAGO, GRAZIE DI ESSERE ESISTITO!!!!!

 

P.S.: Cosa scriverà domani l'Osservatore Romano sull'iscrizione nel registro degli indagati dell'alto prelato Cardinal Crescenzio Sepe per corruzione? Sarà così duro?

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Josè Saramago Chiesa

permalink | inviato da Mauro1977 il 20/6/2010 alle 0:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Brutta Gente!
post pubblicato in America Latina e dintorni, il 20 maggio 2010


E' passato quasi un anno dallo scandaloso colpo di stato in Honduras, quando il legittimo presidente Manuel Zelaya fu deposto da un golpe militare guidato da Roberto Micheletti, originario di Bergamo (memorabile lo schifoso servizio folkloristico che  "Studio Aperto" gli dedicò, con tanto di intervista al presidente dell'associazione "Bergamaschi nel Mondo"). Zelaya era reo di aperture troppo progressiste e di voler dare una nuova Costituzione al paese, tramite referendum, per cambiare quella del 1982, promulgata dal dittatore Policarpo Paz, ai tempi in cui l'Honduras era tristemente famoso per essere la base militare della "Guerra sporca" ovvero di tutte quelle sanguinose azioni che l'amministrazione USA metteva in atto in Centroamerica, mediante l'appoggio a sanguinarie dittature militari, per scongiurare il pericolo comunista. L'azione del giugno 2009, ha riportato tristemente indietro l'orologio della storia nella nuova era che si sta vivendo in America Latina, e inoltre ha fatto fare una figura di merda all'Amministrazione Obama, che a caldo ha condannato il golpe chiedendo il ritorno di Zelaya, ma poi non ha fatto nulla perchè questo avvenisse, anzi, ha avvallato, con altri pochissimi paesi del mondo, le elezioni farsa di novembre! Ma la cosa più grave è che da giugno dell'anno scorso sono iniziate e continuano la repressione e le sistematiche violazioni dei diritti civili e umani di chi si oppone al regime dei golpisti, con l'uccisione anche di molti militanti dei Movimenti Sociali, nell'indifferenza della comunità e dei grandi media internazionali. Inoltre, all'interno dell'Honduras, la Chiesa, tramite il Vescovo di Tegucigalpa Oscar Maradiaga, si è purtroppo da subito schierata vergognosamente con i golpisti! Ora questo figuro, schierato dalla parte di assassini e criminali come è accaduto spesso in Sudamerica con la Chiesa, arriva in visita in Italia alla Comunità di Sant'Egidio a Roma, e giustamente molte associazioni si stanno mobilitando per boicottare l'ospitata del "CardiMale", come l'hanno ribatezzato in Honduras! Per maggiori informazioni vi rimando al sito della sempre ottima Annalisa Melandri (www.annalisamelandri.it), dove troverete i riferimenti di chi denuncia questa scandalosa presenza in Italia. Pensate, Maradiaga fu inserito tra i papabili nel 2005, ed era ritenuto, falsamente, su posizioni progressiste! COMUNQUE, W L'HONDURAS CHE RESISTE, NO AL RITORNO DEL CONDOR IN AMERICA LATINA!

da www.ilmanifesto.it

Luca Kocci

Arriva il cardinale dei golpisti


Arriva a Roma il cardinale filo-golpista. È il salesiano honduregno Oscar Andrés Maradiaga, arcivescovo di Tegugigalpa e presidente della Caritas internazionale. Lo scorso anno sponsorizzò in Honduras il colpo di Stato militare e di Roberto Micheletti che destituì il presidente legittimo, Manuel Zelaya, sequestrato dall’esercito ed espulso dal Paese. Mentre l’Onu e altre organizzazioni internazionali condannavano il golpe, Maradiaga – molto critico per l’avvicinamento dell’Honduras al Venezuela di Chavez e in linea con una tradizione di vescovi latinoamericani simpatizzanti dei regimi autoritari – lo legittimava, asserendo che si trattava dell’inizio di “un nuovo cammino” e di un “un nuovo punto di partenza per il dialogo, il consenso e la riconciliazione” e invitando il deposto presidente Zelaya, espulso in Costa Rica, a non rientrare in Honduras perché “un’azione precipitosa, un ritorno nel Paese in questo momento, potrebbe scatenare un bagno di sangue” mentre fino ad ora “non è morto un solo honduregno”. Eppure che il Cofadeh (il Comitato dei famigliari delle vittime e del desaparecidos) aveva contato 16 uccisi, 500 feriti e oltre mille arresti solo nei giorni del golpe.

Il cardiMale, come lo hanno ribattezzato in Honduras, Maradiaga – entrato nel 2005 nella lista dei papabili quando venne poi eletto pontefice Ratzinger e tutt’ora fra i possibili candidati alla successione del papa tedesco – si trova in questi giorni a Roma: ha aperto un corso per diplomatici provenienti dall’America Latina presso l’Università pontificia gregoriana; e questo pomeriggio, all’Istituto italo-latinoamericano di Roma, dove è stato invitato dalla Comunità di Sant’Egidio di Andrea Riccardi per tenere una conferenza sul tema “Oltre la violenza e la povertà, proposte di cambiamento per l’America Latina”, potrebbero esserci iniziative di protesta. Intanto Rifondazione Comunista, Rete Radiè Resch, Amig@s dei Sem Terra e altre associazioni e comunità di base hanno scritto una lettera al segretario generale dell’Iila e a Sant’Egidio in cui dichiarano Maradiaga “persona non grata”. C’è un precedente: a novembre il cardinale avrebbe dovuto ricevere una laurea honoris causa insieme all’ex presidente del Fmi Michel Camdessus da parte dell’Istituto cattolico di Parigi ma la cerimonia venne annullata per le proteste dell’associazionismo e di vasti settori dell’opinione pubblica francese.


Nella foto: uno dei giovani manifestanti uccisi la scorsa estate in Honduras durante le proteste contro i golpisti. Ora, avete sentito parlare di queste persone? Fosse successo in Iran, Cina, Cuba, quale sarebbe stata la reazione dei nostri media, sempre così attenti ai diritti umani violati? Ah, capisco, evidentemente il ragazzo qui sopra è da ritenersi morto di serie B, periò non vale nulla! Fate schifo!!!!!



 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Honduras Diritti Umani Chiesa

permalink | inviato da Mauro1977 il 20/5/2010 alle 11:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Questo invece NON E' il mio Parroco
post pubblicato in Politica , il 24 marzo 2010


Voi direte, "Anche Don Gallo fa politica", si ma ci mette la faccia in prima persona e lo paga con un isolamento di fatto da parte della Chiesa. Questo Parroco invece credo che non avrà alcun problema di sorta, ma è soprattutto il metodo mellifluo e scorretto con cui fa propaganda per un candidato che rende la cosa alquanto schifosetta!

da www.ilmanifesto.it

LETTERA AL MANIFESTO
Il prete ai fedeli: votate Polverini e in allegato «L'agghiacciante verità su Bonino»
Buongiorno, è stata mandata ieri da don Stefano Tardani, rettore della chiesa di San Tommaso ai Cenci e fondatore dell'associazione «Amore familiare» una e-mail sia al mio indirizzo che a quello di mia moglie. Nel 2006 abbiamo deciso di sposarci in chiesa, e abbiamo partecipato a un corso prematrimoniale tenuto da questo sacerdote. Nella e-mail di don Tardani si fa esplicita propaganda politica: «In coscienza, quanti credono nell'amore, nella vita, nella famiglia non possono votare lo Schieramento avversario, che nega concretamente tali Principi (...) Inoltre, è da deplorare ogni forma di propaganda elettorale, spacciata come sostenitrice della visione cattolica, ma che tale non è. Anche l'ipotesi di astenersi dal voto, è una scelta inopportuna perché sono in ballo valori troppo alti ed è un momento molto critico in cui bisogna uscir fuori per difendere particolarmente i valori della vita e della famiglia e fermare la disgregazione ormai già in atto da molti anni nel nostro Paese. Per questo, si può essere convinti che nel Lazio è meglio votare l'attuale schieramento di Renata Polverini come nelle altre Regioni coloro che sostengono tali valori». In allegato c'è anche una foto e un articolo dal titolo «L'agghiacciante verità su Emma Bonino» ad attestare la non cristianità e il disprezzo per la vita attribuiti alla Bonino stessa.
Orlando Graziani, Alessandra Avella, Roma


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Elezioni Regionali Chiesa

permalink | inviato da Mauro1977 il 24/3/2010 alle 9:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia agosto        ottobre
calendario
adv