.
Annunci online

"STATE PER ENTRARE IN TERRITORIO ZAPATISTA RIBELLE, QUI IL POPOLO COMANDA E IL GOVERNO OBBEDISCE!"
Il ballo degli infami!
post pubblicato in Politica , il 3 novembre 2011


Dunque, anche pezzi da novanta del berlusconismo duro e puro, iniziano a pensare al dopo-Silvio, anzi, l'invitano proprio a levarsi decisamente dalle palle! Dopo l'avvocato Paniz, quello che si rese ridicolo agli occhi del mondo dichiarando: "Ruby è la nipote di Mubarak, garantito al limone!", ora pure due "Cani da Talk Show" come il rottwailer Giorgio Stracquadanio e la cicciona bionda Isabella Bertolini, entrano tra le fila dei "malpancisti", che chiedono addirittura un passo indietro al buon Caimano! Dico buon, perchè se lui è sempre stato quello che è (un palazzinaro arricchito con i soldi di non si sa chi, protetto da Craxi, megalomane e cacciapalle, oltre che un gangster), i suoi servi e leccapiedi si sono sempre dimostrati di gran lunga peggiori di lui, soprattutto il livello più basso dei "Picciotti", quello dei pasdaran parlamentari, sempre pronti a difenderlo in tutto e per tutto, fino a sfiorare l'assurdo! Il tutto condito da un'aggressività, arroganza, maleducazione e stronzaggine senza fine, da far nascere istinti omicidi in chi li guardava! Lo dimostrano anche ora, nel momento dell'addio al Re, basta vedere questo link (http://video.repubblica.it/politica/stracquadanio-spacca-una-telecamera/79835?video=&ref=HRER3-1), che riporta l'ultima impresa di Stracquadanio, piuttosto nervoso in questi giorni, anche se, mi viene da dire, quando mai l'ho visto sereno... ma l'ictus viene solo al povero Cassano?!?!?!?!? Comunque, mi nasce un sospetto in tutto ciò: visto che ormai è abbastanza chiaro che il governo ha le ore contate, e che questi personaggi chiedono a gran voce un esecutivo guidato da Schifani o Letta (come ho scritto su Twitter, il Lupo Mannaro non è disponibile?), non saranno mica preoccupati che a gennaio sciolgano le Camere (sarebbe preferibile nell'acido...), e che perdano i tanto agognati vitalizi e privilegi di Casta? Visto chi ci troviamo di fronte, ovvero delle merde miracolate, non sarei poi così sicuro che ci siano degli alti motivi politici, dietro le manovre dei vari Bruto, che spuntano come funghi in questi giorni! L'importante sarebbe però, nel momento del trapasso definitivo del Regime, essere spietati come loro: nessuna pietà, nessun riposizionamento... a casa, e a lavorare, infami! 

Sogni nel cassetto... così, però a chiedere l'elemosina in stazione!

 

La forza del disordine!
post pubblicato in Politica , il 31 ottobre 2011


Maurizio Sacconi, un sciacallo... un terrorista... un necroforo, che gode pensando al morto utile solo al suo rancore politico verso tutto e tutti! Liberiamoci presto di questa gentaglia!

 

Apocalypse domani!
post pubblicato in Politica , il 14 ottobre 2011


Anche oggi è andato in scena uno spettacolo indecente, di gente disposta a tutto pur di salvarsi il culo, ma che non fa nulla per salvare il paese... e sto parlando di tutto l'emiciclo! E' ora di dare l'assalto finale alla Torre d'Avorio in cui sono rinchiusi questi infami, che mi ricordano tanto i nobili francesi a corte, dove loro gozzovigliavano, mentre fuori si moriva di fame... mi auguro solo che ci sia lo stesso finale.... ZAC!!!!!!



Primi nella lista, i Radicali... complimenti a Veltroni, colui che li ha portati in Parlamento nelle liste del PD, lasciando fuori magari gente che, oggi, avrebbe fatto mancare il numero legale... e il governo sarebbe caduto!

P.S.: io poi non la vedo così male... lasciamolo cuocere a fuoco lento fino al 2013, tanto ci porterà al disastro, così intanto facciamo il referendum elettorale (invece che le elezioni) a primavera 2012 e, magari, evitiamo di portare 100 Stracquadanio in Parlamento con il Porcellum!

Bugiardi e ipocriti!
post pubblicato in Politica , il 27 settembre 2011


Non me ne frega un cazzo di quello che dice il Cardinal Bagnasco, nemmeno quando, finalmente, si occupa anche di Berlusconi, svegliandosi dall'incantesimo che gli ha creato il Regime grazie ad esenzioni ICI e finanziamenti miliardari alle scuole private... Perchè credo che uno stato LAICO non debba dipendere MAI da ciò che dice la Chiesa, ma debba dipendere solo dalla coscienza personale e l'onestà di chi ci governa! Punto! Però sono disgustato, mi viene il vomito sentendo le reazioni dei servi sciocchi e complici del Caimano, a partire da quei leghisti del cazzo, i padani di merda, che dicono (giustamente, ma solo perchè ora gli conviene) "Pensino ai pedofili!"... Loro, che si sono autoeletti con personaggi come quel topo di fogna di Borghezio, difensori dei valori cristiani dell'occidente, contro l'invasione islamica dell'Europa! Oppure altri squallidi personaggi del cazzo come Maurizio Lupi (CL), la figlia di Fantozzi, che dichiara "I peccati li giudica solo Dio!"... già, perchè va tutto bene quando la Santa Romana Chiesa massacra gente come Beppino Englaro, oppure delle coppie che non possono avere figli, fino ad arrivare a non riconoscere le unioni civili, trattando gente ONESTA molto più cattolica di loro (e a differenza del loro Signore & Padrone, il Santo Puttaniere!), come degli appestati, non degni nemmeno di fare la comunione! Questo è lo schifo di questo paese del cazzo, moralista quando gli pare, cattolico quando conviene, ma che merita fino in fondo di sprofondare nell'abisso di merda in cui si è cacciato! E non si salva nemmeno il PD, credetemi, che prende al volo le parole di Bagnasco, tanto è forte l'incosistenza di questo partito inutile nel fare opposizione... Ha ragione, per una volta (ma solo in parte) quello sfigato di Renzi "Non considerare le parole dei vescovi solo quando ci fanno comodo"... sapete perchè ha ragione solo in parte? Perchè a noi, le parole dei Vescovi non devono farci MAI comodo! O, almeno, dovrebbero farci comodo solo quando difendono i poveri e gli oppressi, come ancora pochi della Chiesa fanno, e non nel senso che intende, tra le righe, quel berluschino mancato di Renzi! PUNTO!

Questa foto l'avranno fatta prima o dopo che aveva infilato il crocefisso nelle tette della Minetti?

 

Il Capo dei Rancorosi!
post pubblicato in Politica , il 16 settembre 2011


Vi ricordate l'Accolita dei Rancorosi? il Trio ex-PSI Sacconi Tremonti Brunetta? Bisogna ammettere che l'Oscar del Vendicatore e di conseguenza capo indiscusso dei "bava alla bocca" governativi va al Ministro del Welfare (che dovrà cambiare nome, quando avrà finito l'opera di distruzione) Maurizio Sacconi (di merda)!!!!! Dopo aver abolito, di prepotenza e in ossequio a Messere Marchionne, l'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori in materia di libertà di licenziamento, ora, senza tanti giri di parole, ha un nuovo obiettivo: superare il referendum sull'acqua! Da un certo punto di vista, sono soddisfatto, perchè la vittoria di giugno dimostra quanto gli abbia bruciato al culetto ministeriale e soci! Ma allo stesso tempo sono preoccupato e parecchio incazzato: nel suo delirio neo-liberista, condito con l'astio tipico dell'ex socialista orfano di Craxi, se ne vuole fottere altamente del voto di 27 milioni di italiani, nel nome di non si sa cosa, se non del suo ego personale  e dell'arrogante stronzaggine che lo contraddistingue! Torno a ripetere, sono questi i "democratici" e i "liberali"? Oltretutto, tutto ciò avviene a pochi giorni dall'altra grave dichiarazione dell'altro merdone Stracquadanio, colui che disse "Hanno fatto una cazzata" agli italiani che hanno votato i referendum... questi bisogna mandarli a casa il prima possibile, perchè nel loro delirio da fine regime, rischiano di distruggere, definitivamente, questo disgraziato paese, nella sua interezza! L'altro problema è che qualcuno, nel PD, che farà da sponda a Sacconi (di merda) ci sarà sicuro... non ci credete? Leggete un po qui sotto...

da www.ilmanifesto.it

EDITORIALE di Angelo Mastrandrea
A PROPOSITO DI DEMOCRAZIA

 

Maurizio Sacconi, evidentemente euforico per aver superato indenne le acque bonacciose del parlamento con il suo articolo 8 sulla libertà di licenziamento, è pronto per la prossima avventura: cancellare il referendum sull'acqua. Il ministro del Lavoro ha lanciato il sasso ieri mattina in un consesso abbastanza ristretto e selezionato da far apparire maggioritaria la sua battaglia: una riunione informale al ministero del Tesoro con Giulio Tremonti, rappresentanti dell'Abi e di Confindustria.
«Altro che sorella acqua, mi auguro che troveremo il modo per rimettere in discussione il referendum», ha spiegato poi a margine di un convegno di Confindustria aggiungendo pure che «non c'è nessuna riforma dell'articolo 8 in vista». Non che ci fosse bisogno di un'ulteriore dimostrazione di insofferenza per le regole democratiche da parte di chi ci governa, ma colpisce comunque la disinvoltura con cui un esponente non di secondo piano dell'esecutivo passa sulla testa di 27 milioni di cittadini che hanno detto il contrario appena pochi mesi fa e calpesta la Costituzione.
Ma per Sacconi una soluzione per salvare le forme e ribaltare la sostanza del voto ci sarebbe: un accordo bipartisan con l'opposizione. «Altro che sorella acqua, Enrico», ha detto il ministro rivolto al vicesegretario del Pd Letta, auspicando «larghe intese» sul tema. Altro che democrazia, fratello Sacconi, viene da rispondergli.
 
 
Visto? E chi se non una della maggiori "quinte colonne" del centrodestra nel PD come Enrico Letta? Occhio ragazzi, questi sono più pericolosi di un nido di cobra!

Si Maurizio Sacconi (di merda), quando parliamo dell'acqua, la definiamo "Sorella Acqua"... mentre quando pensiamo a certe genitrici... indovina un pò, come le definiamo!!!!!

Punti di vista...
post pubblicato in Politica , il 16 settembre 2011


Minzolini: "Ci vuole una legge sull'intercettazioni!"

Disinformazia: "Ci vuole una legge contro gli stronzi che parlano al telefono!"

Nella foto: due tipi di stronzi!

La "Classe" politica!
post pubblicato in Politica , il 9 settembre 2011


Oggi su Raitre, durante un dibattito alla trasmissione "Cominciamo Bene", un gruppo di ragazzi del Movimento 5 Stelle ha chiesto al tristemente noto Giorgio Stracquadanio: “Lei sa che il 12 e 13 Giugno i cittadini si sono pronunciati con un Referendum?”. Risposta educatissima e democraticissima: “Hanno fatto una cazzata”.

Non voglio essere ne troppo volgare, ne troppo cattivo con Stracquadanio, visto che mi fa talmente schifo che non lo toccherei nemmeno con i guanti, gli auguro solo che un giorno incontri tutti insieme quei 25 milioni di italiani che si sono pronunciati ai referendum, me compreso... e che tutti gli sputino in faccia, me compreso! Questa è l'Italia di oggi, questa è la sua classe dirigente... la merda è cioccolato fine, in confronto!

Basta la faccia... basta il suo cuore di cane!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cazzate personaggi inutili merda infami

permalink | inviato da Mauro1977 il 9/9/2011 alle 16:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Grazie, ladro!
post pubblicato in Politica , il 29 agosto 2011


Filippo Penati, per chi segue le vicende della sinistra milanese, non è una novità nel campo delle catastrofi! Non a caso, a Milano si è vinto quando il candidato a sindaco non era quello indicato da lui! Ora però la sua figura, inevitabilmente, getta una marea di merda su tutta la giunta Pisapia e su tutta la sinistra, che ormai ha perso di vista la "Questione Morale" di berlingueriana memoria... Ora Penati dev'essere fortemente invitato a rinunciare alla prescrizione, farsi processare e togliersi dalle palle, vista anche la sua reazione da classico politico di merda della seconda repubblica, che ad un piccolo allegerimento della posizione, ed alla prescrizione, ha commentato come se fosse stato completamente scagionato! In più, Penati ha un'altra colpa: il far parlare quella massa di stronzi del fronte opposto, che prendono la palla al balzo per sparare un pò di merda dalle loro boccuccie di rosa... Far parlare gente del cazzo come Gasparri, ad esempio! Solo per questo, Penati meriterebbe l'ergastolo! Vi lascio un articolo di Alessandro Robecchi, firma satirica (anche se c'è poco da ridere...) del Manifesto, illuminante per sapere chi è veramente Penati, personaggio lasciato per troppo tempo ad imperversare nel centro-sinistra!

da www.alessandrorobecchi.it

UNA RONDA PER PENATI

Ma il Filippo Penati di cui si parla tanto, colpevole di concussione secondo la Procura e “solo” di corruzione secondo il Gip, è lo stesso Filippo Penati che andava distribuendo lezioncine di legalità a destra e a sinistra (soprattutto a sinistra)? E’ per caso lo stesso Filippo Penati che diceva amenità tipo “Milano non è la capitale del Burundi, ma ci sono troppi rom e clandestini”? Si tratta della stessa persona? Il Filippo Penati di cui oggi il Pd discute animatamente se debba dimettersi da tutte le cariche, fare un passo indietro, rinunciare alla prescrizione in modo da essere da esempio per la diversità della sinistra di fronte alla questione morale, è per caso lo stesso Filippo Penati che un tempo faceva il presidente della Provincia di Milano e – primo gonzo in tutta Italia – sganciava 250.000 euro ai comuni che volevano organizzare le ronde? Il famoso sceriffo della sinistra che sapeva illuminare le plebi oppresse con frasi come “Basta parlare di accoglienza, i rom non sono mica i Gipsy Kings?”. Come mai il Pd vuole liberarsi di lui adesso che l’hanno beccato, mentre prima – quando sembrava un Calderoli qualunque – lo faceva crescere nelle gerarchie e nelle cariche del partito? Persino Pierferdinando Casini disse (aprile 2009): “Penati mi fa venire il latte alle ginocchia se segue la Lega sul terreno delle ronde”. Erano i tempi del decreto sicurezza, dei sindaci sceriffi. Erano i tempi del “Non si può lasciare la sicurezza alla destra!”. Tempi in cui il Pd – oggi tanto impegnato a sembrare “diverso” – si sbracciava tanto per essere “uguale”. Passati appena un paio d’anni, Penati non va in carcere perché la prescrizione per i reati di corruzione è stata dimezzata. Una specie di nemesi storica: law & order non tirano più, a far paura non sono i Rom ma la Borsa, non gli stranieri ma i banchieri, non il Burundi, ma la crisi. La stella degli sceriffi era di latta, la paura percepita era una truffa e la sinistra che si travestiva da destra una farsa orribile e vergognosa. E’ sempre antipatico dire: “Io l’avevo detto”, e allora non lo dirò. Dopotutto, Penati non è mica i Gipsy Kings!

L'Accolita dei Rancorosi!
post pubblicato in Politica , il 17 agosto 2011


Torno dopo la breve pausa ferragostana, e torno più incazzato del solito... un pò forse perchè mi tocca lavorare, un pò per la bellissima manovra urgente anti-crisi... Prendo in prestito,  per il titolo del post, una canzone del maestro Vinicio Capossela per esprimere il mio disgusto verso il trio delle meraviglie ex PSI (Brunetta, Sacconi, Tremonti) che ha regalato perle nel testo impostoci dall'Europa, volte solo alle solite vendette personali della peggior classe politica della storia italiana! Vediamo nel dettaglio:

  • Abolizione delle feste, ovviamente laiche, con accorpamento delle stesse alla domenica... a parte l'impatto nullo sull'economia (anzi, peggiorerà una delle poche industrie italiane ancora funzionanti, il turismo), notare che si colpiscono festività come il 25 aprile e il 1° maggio, lasciando stare, guarda caso, quelle religiose (meglio evitare guai!). Tremonti è riuscito in ciò che da vent'anni molti suoi colleghi volevano: svilire e abolire due feste indigeste, "rosse", che non hanno mai sentito loro e che hanno contribuito a criminalizzare e rifiutare nel corso degli anni! Nessun problema, care le mie merde, io il 25 aprile 2012, 1 maggio 2012 (il 2 giugno 2012 cade di sabato, purtroppo) prenderò due bei giorni di ferie, alla faccia di questi infami! Infami come i geni del PD, che non dicono NULLA!
  • Libertà di licenziamento e  norme che rendono derogabili leggi e contratti nazionali del lavoro davanti a un contratto aziendale... Niente da dire, Sacconi (di merda) erano anni che tentava di distruggere il sindacato (un sindacato, visto che gli altri sono suoi complici...), ora c'è riuscito, ricorrendo a quelle ricette ultra - liberiste che hanno portato il mondo alla catastrofe economico-finanziaria... su questo Sacconi ha una piccola parte di colpa, visto che il nostro governo è commissariato da gente che pensa ancora di risolvere la malattia con il virus stesso! Ma rimane commovente la forza di volontà del Sacco di andare avanti come un rullo compressore nella sua personale vendetta, anche a costo di distruggere migliaia di famiglie... anche in questo caso, la Chiesa non ha niente da dire? Sacconi va bene solo quando per decreto obbliga l'alimentazione a Eluana Englaro?
  • Ennesima mazzata sui dipendenti pubblici... La guerra personale di Brunetta è ormai al suo apice... peccato che si fermi sempre, in perfetto stile italico, al livello più basso dei lavoratori pubblici, quelli più facili da colpire... mai una volta che si vada a dare qualche mazzata agli stipendioni dei super manager pubblici, per esempio... Evidentemente la categoria degli sportellisti, uscieri ecc. ha in odio i nani, un pò come il suo collega di governo Bossi... Peccato però che i suoi colleghi ministri e parlamentari non ci pensano minimamente a tagliarsi qualche benefit e stipendio, o almeno, se lo fanno, lo fanno di facciata, per finta... Comunque, Renato, è ora di capire che non è colpa nostra se da piccolo eri nato (come tanti) in una famiglia povera e che il tuo aspetto fisico era oggetto di scherno... la tua guerra con l'umanità deve finire!

Per finire, tutto ciò arriva da tre personaggi che negli anni 80 erano tra i principali conglieri economici di Craxi all'interno del PSI, anzi, Sacconi fu relatore per ben due volte della finanziaria i quegli anni disastrosi per il nostro debito pubblico, anni in cui è cresciuto a dismisura tra spese folli e corruzione dilagante, e che oggi ci presenta il conto, salatissimo... ha proprio ragione Feltri, certa gente, in Ungheria (dove c'è una proposta di legge che punisce i politici che hanno creato il debito pubblico), andrebbe in galera! Qua invece continuano ad imporceli come ministri, per risolvere i problemi che loro hanno creato, ovviamente scaricandoli su altri, sui più deboli in particolare... Un pò come se a risolvere la piaga del cannibalismo fosse chiamato Hannibal Lecter! Sempre più vicini alla fine!!!!!

Grazie, ragazzi!

Senza parole...
post pubblicato in Politica , il 11 agosto 2011


... anzi, una c'è... FANCULO! Vi pubblico il menù del ristorante del Senato, roba che non si può permettere nemmeno Onassis!

Per esempio, vado in pausa pranzo a Palazzo Madama e spendo:

Prosciutto e Melone Euro 2,33

Spaghetti con le Alici Euro 1,60

Filetto di Orata in crosta di patate Euro 5,23

Patate alle erbe aromatiche Euro 1,43

Bevanda standard Euro 0,67

Dolce al carrello  Euro 1,74

Pane e servizio   Euro 0,52

TOTALE EURO 13,52

Onestamente non so se il povero Gasparri, senatore, si può permettere un pasto così costoso!

Tutto ciò esce mentre Il Genio (Tremonti) parla di "Licenziamenti facili" per uscire dalla crisi... si, così mettiamo qualcun'altro sul lastrico e lo mandiamo alla mensa della Caritas, l'unica più conveniente di quella del Senato!

 

 

Sfoglia ottobre        dicembre
calendario
adv