.
Annunci online

"STATE PER ENTRARE IN TERRITORIO ZAPATISTA RIBELLE, QUI IL POPOLO COMANDA E IL GOVERNO OBBEDISCE!"
Il Silenzio, quasi sempre, è d'oro!
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 5 dicembre 2011


Concordo con Erika De Nardo, Omar Favaro, in rampa di lancio per qualche inutile reality, farebbe meglio a starsene a casa, in silenzio, e farsi vedere il meno possibile in giro, in particolare vicino alla tomba di due persone che, può rigirare la frittata come vuole, a contribuito ad uccidere barbaramente, il tutto fatto in favore di macchina fotografica mandata li dai soliti giornaletti gossippari del cazzo! Poi, però, per favore anche tu Erika, sparisci dalla circolazione, non scrivere più lettere ai giornali, insomma, eclissati totalmente! Sperando che, prima o poi, anche i vari Alecco Vinci, Barbara D'Urso, Vite in Diretta e troiate simili, la smettano di PAGARE certi personaggi, per andare in televisione e soddisfare i più bassi istinti del popolaccio infame!

Caro Omar, concordo con la tua ex fidanzatina del cazzo: SEI UNA GRANDISSIMA FACCIA DI MERDA!

Annus Horribilis!
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 3 novembre 2011


da www.dagospia.it

Il direttore generale della Rai Lorenza Lei sta valutando un ritorno in tv di Vittorio Sgarbi. Dopo il flop di Ci tocca anche Sgarbi (chiusa dopo la prima puntata) gli concederanno una prova d'appello. Stavolta, però, vorrebbero evitare la diretta.

Come già detto nel post dedicato al prossimo avvento di Giuliano Ferrara in prima serata su Rai Due, prepariamoci ad un 2012 veramente di merda! Ultimi colpi di coda del regime, ma anche l'idea che, se in Rai continuano ad insistere su cotanta merda, probabilmente a breve si aprirà la campagna elettorale... e non sarà una passeggiata di salute, per noi poveri italiani!

La macchietta di se stesso, Vittorio Sgarbi...

Di corsa... ai 200 all'ora... verso il baratro!!!
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 27 ottobre 2011


 «Sono stati attimi di panico - racconta Alessio Ceccarelli, 35 anni, disoccupato, arrivato da Ostia alle quattro del mattino - sono volati calci e pugni, qualcuno ha infranto un vetro del negozio a colpi di casco: due ragazze sono state letteralmente calpestate dalla folla, e una signora ha avuto un attacco di panico. I sei poliziotti che c'erano non sono bastati a controllare la situazione - aggiunge -. Per fortuna il servizio di sicurezza interno ha limitato i danni».

Di cosa sta parlando Alessio? Di una manifestazione degli indignados, rovinata dai Black Block? Di uno sciopero generale della FIOM sulle vertenze Irisbus e Fincantieri, degenerato in scontri? Della fila per andare a ritirare il sussidio di disoccupazione? Di una protesta a Milano, in Piazza Affari? Oppure, finalmente, di un assalto all'arma bianca ai palazzi del potere e dintorni? No, ragazzi, niente di tutto questo...

Alessio parla dell'apertura del nuovo centro commerciale "Trony" (catena dove vendono elettrodomestici, cellulari, computer ecc.), avvenuta oggi a Roma, presso Ponte Milvio!

Forse sarà facile demagogia, ma se per la gente, anche per i disoccupati, il problema è accaparrarsi l'ultimo modello di IPhone o televisore LCD a prezzo scontato... beh... allora è giusto che sprofondiamo nella nostra stessa merda! Altro che misure anti-crisi o lettere alla Bce!!!!! Di cosa stiamo a preoccuparci? Il Titanic va verso il suo destino, mentre noi balliamo allegramente sul ponte e facciamo un pò di Bunga Bunga!!!!!



Roma, oggi, Ponte Milvio presso Centro Commerciale Trony... l'Apocalisse è solo all'inizio... 21 dicembre 2012, salvaci tu!

Piove... evento epocale!
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 27 ottobre 2011


Uno dei temi per cui questi anni Berlusconiani rimarranno nella storia come una merda, è quello delle cosiddette "Grandi Opere". Una delle più grosse cazzate sparate dal Caimano da quando è entrato in politica! Per anni si è sproloquiato di TAV, Ponte sullo Stretto, Autostrada Modena - Lucca (non ve la ricordate, eh? Quella ribattezzata anche la "Giovanardi - Matteoli"... per forza era una merdata!), tunnel vari, allungamenti (l'unico, è forse solo quello del suo pene!), strade che ci collegavano alla Siberia ecc. ecc. ecc. Memorabile fu la puntata di "Porta a Porta", ben 10 anni fa, dove il Sultano, spalleggiato da un Vespa adorante, armato di pennarello (se se lo fosse messo dove dico io...) su una cartina dell'Italia iniziò a disegnare linee senza senso, per spiegare come avrebbe "modernizzato" l'Italia, grazie anche all'ormai mitologico Ministro delle Infrastrutture Pietro Lunardi (che fine ha fatto? Mah..), che rimarrà alla storia solo per la frase: "Con la mafia dobbiamo conviverci!"... Insomma, quella delle "Grandi Opere" è stata una delle palle più grosse nella carriera del cacciapalle Berlusconi, non che il centro-sinistra, in quel poco che ha governato, abbia fatto molto di più, si è limitato alla "Variante di Valico", che dopo 15 anni è ancora un cantiere aperto! Tutta questa premessa per parlare del dramma della Liguria e della Toscana, due regioni piegate e distrutte dalle prime vere pioggie di questa seconda parte del 2011! Che riporta, drammaticamente visti i morti e i feriti, allo stesso problema di cui solo lo scorso anno si parlava nel Veneto alluvionato, ovvero del tremendo dissesto idrogeologico che attanaglia questo paese da sempre! Ecco, invece di pensare a ste cazzo di "Grandi Opere" inutili, perchè non rimettere mano al nostro territorio, vincolando seriamente le zone non edificabili, riprendere a curare i nostri boschi, fiumi e torrenti! A costruire bene le strutture, e, se sono fatte male, perseguire quelle imprese che lavorano alla cazzo di cane! Come a Roma, dove non riescono a fare delle fognature decenti! Perchè non possiamo farci sorprende, ogni anno, da questo evento imprevedibile: LA PIOGGIA! Cazzo! Meno palle e lavorare, porca troia!



Lunigiana, ieri... quello era un ponte!

La prossima volta, provate con lo sputo!
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 25 ottobre 2011




La foto che vedete immortala il personale di terra dell'aereporto di Londra che "aggiusta" un vetro dell'aereo, quella della cabina di pilotaggio, con del nastro adesivo!!!!! Il volo era della Ryan Air, è partito da Londra per Riga, ma dopo venti minuti, guarda caso, è dovuto tornare indietro perchè c'erano dei "rumorini"! Alla faccia del cazzo! Io ho un sacro terrore di volare, anche se poi prendo il coraggio a due mani e parto... Ho pure volato con Ryan Air, andando a Madrid, e ammetto che mi ero trovato benissimo, a parte le proposte di prodotti in vendita durante il volo... ma visto il prezzo del biglietto, ci poteva stare! Ma vedere queste immagini, mi vengono i brividi! E mi vengono pure a sentire la spiegazione ufficiale della compagnia aerea: «Tutta la manutenzione è stata fatta in linea con le procedure corrette». Ma li mortacci vostri, se queste procedure sono corrette, quali sono le scorrette? Riparare il vetro con il pongo?!?!?!?!?

L'orrore!
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 10 ottobre 2011


Stefano Gay Tachè era un bambino di due anni e i suoi genitori l'avevano portato in Sinagoga, nel ghetto romano, quel 9 ottobre 1982... non poteva ancora sapere nulla dell'odio che investiva il medio-oriente in quei giorni terribili, con il Libano messo a ferro e fuoco, ma morì lo stesso, per mano di un commando terrorista palestine, facente parte di Abu-Nidal, che attaccò la Sinagoga, e ferirono anche altre 40 persone... unica vittima, sicuramente la più innocente di tutte le vittime innocenti che potevano esserci quel giorno! Oggi il fratello e la comunità ebraica romana lo ricordano polemizzando direttamente con lo stato italiano che ha dimenticato questo fatto drammatico, e accusano i politici di allora che "flirtavano" con Arafat e l'OLP. Chi ha letto qualche pagina di questo blog sa come la penso sulla questione palestinese, da sempre mi ritengo filo-palestinese, senza incorrere però in un cieco anti-semitismo, il che ti fa vedere le cose, a mio parere, con un certo equilibrio... io capisco la rabbia dei famigliari di Stefano e della comunità ebraica romana, ma torniamo indietro a quell'autunno del 1982, e ricordiamo cos'era successo alcuni giorni prima, in Libano... tra il 16 e il 18 settembre di quello stesso anno, ci fu Sabra e Shatila. Cos'è? Fu una delle peggiori stragi, a livello di una vera e propria pulizia etnica, perpretrate ai danni dei palestinesi! Furono uccisi centinaia (la Croce Rossa internazionale parlò di 1000-1500 morti) di profughi palestinesi, stipati nel campo di Sabra e Shatila, massacrati dalle milizie cristiane libanesi, con il decisivo appoggio dell'esercito israeliano, comandato dal Generale Ariel Sharon... fu uno degli orrori peggiori del conflitto arabo-israeliano, questi sono alcuni resoconti di giornalisti occidentali sui fatti di quei terribili giorni, quando rientrano nel campo profughi:

Elaine Carey scrive sul quotidiano Daily Mail del 20 settembre 1982:

Nella mattinata di sabato 18 settembre, tra i giornalisti esteri si sparse rapidamente una voce: massacro. Io guidai il gruppo verso il campo di Sabra. Nessun segno di vita, di movimento. Molto strano, dal momento che il campo, quattro giorni prima, era brulicante di persone. Quindi scoprimmo il motivo. L'odore traumatizzante della morte era dappertutto. Donne, bambini, vecchi e giovani giacevano sotto il sole cocente. La guerra israelo-palestinese aveva già portato come conseguenza migliaia di morti a Beirut. Ma, in qualche modo, l'uccisione a sangue freddo di questa gente sembrava di gran lunga peggiore 

Loren Jankins scrive sul quotidiano Washington Post del 20 settembre 1982:

La scena nel campo di Shatila, quando gli osservatori stranieri vi entrarono il sabato mattina, era come un incubo. In un giardino, i corpi di due donne giacevano su delle macerie dalle quali spuntava la testa di un bambino. Accanto ad esse giaceva il corpo senza testa di un bambino. Oltre l'angolo, in un'altra strada, due ragazze, forse di 10 o 12 anni, giacevano sul dorso, con la testa forata e le gambe lanciate lontano. Pochi metri più avanti, otto uomini erano stati mitragliati contro una casa. Ogni viuzza sporca attraverso gli edifici vuoti - dove i palestinesi avevano vissuto dalla fuga dalla Palestina alla creazione dello Stato di Israele nel 1948 - raccontava la propria storia di orrori. In una di esse sedici uomini erano sovrapposti uno sull'altro, mummificati in posizioni contorte e grottesche

Ispirandosi a questi fatti, Fabrizio De Andrè scrisse una delle sue canzoni in genovese più belle e struggenti, Sidùn, il cui testo in italiano diceva:

Il mio bambino il mio
il mio
labbra grasse al sole
di miele di miele
tumore dolce benigno
di tua madre
spremuto nell'afa umida
dell'estate dell'estate
e ora grumo di sangue orecchie
e denti di latte
e gli occhi dei soldati cani arrabbiati
con la schiuma alla bocca
cacciatori di agnelli
a inseguire la gente come selvaggina
finché il sangue selvatico
non gli ha spento la voglia
e dopo il ferro in gola i ferri della prigione
e nelle ferite il seme velenoso della deportazione
perché di nostro dalla pianura al molo
non possa più crescere albero né spiga né figlio
ciao bambino mio l'eredità
è nascosta
in questa città
che brucia che brucia
nella sera che scende
e in questa grande luce di fuoco
per la tua piccola morte
.

Quanti Stefano, quante vittime innocenti sono morte in questa orribile strage? Quando finirà questo orrore? Quando finalmente i governi di questi paesi, e i loro alleati, metteranno fine a questa spirale di odio senza senso? Pure il governo di Hamas non mi convice, anche se ha vinto delle libere elezioni, dato che è troppo ambiguo e sbilanciato sull'anti-isrealismo duro e puro... Ma è meglio l'attuale governo di Israele? Con personaggi disgustosi e reazionari come il ministro degli esteri Lieberman? Infatti, quella che potrebbe essere una mossa che può aiutare a distendere un pò gli animi, la proclamazione dello stato palestinese all'Onu, viene pesantemente osteggiata da Israele e Usa, per un assurdo veto... E' inutile, le guerre di religione rimangono tra le peggiori disgrazie dell'umanità! Per concludere, voglio chiedere alla comunità ebraica romana: se i politici italiani (personaggi orrendi come Craxi e Andreotti, quindi comunque indifendibili) flirtavano con Arafat, chi era che filtrava con Sharon a quel tempo? Non è meno condannabile? Che differenza c'è tra un terrorismo criminale come quello dell'attentato alla Sinagoga, e un terrorismo di stato come la strage di Sabra e Shatila? Domande difficili, per questo un pò di equilibrio da parte di tutti, ed in particolare di certa stampa, non sarebbe male!

Non siamo mica gli americani...
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 4 ottobre 2011


... o forse si?!?!??!?!!? Dunque, come scrivevo ieri, alla fine l'hanno spuntata i paladini della giustizia, i difensori della libertà, dei diritti civili, dei diritti umani... dalla squallida galera di Perugia, che non sono niente in confronto alle galere turche di "Fuga di Mezzanotte", abbiamo liberato la bella, brava, buona e simpaticissima americanina, quella che per pararsi il culetto a stelle e striscie, aveva pure accusato un innocente (Lumumba), facendogli sciroppare 10 giorni di carcerazione ingiusta... E con lei si salva anche il figlio della buona borghesia del sud, Sollecito, non certo il figlio di un operario dell'Ilva di Taranto, visto che si può permettere come avvocato Giulia Bongiorno, una che se ne intende di assoluzioni (con prescrizione) di assassini, visto che ha salvato Giulio Andreotti... Ma poi, di cosa ci lamentiamo? Abbiamo in galera il colpevole perfetto per il delitto di Meredith:

Rudy Guede! Scusate, per gli americani ha pure il colore della pelle giusto dei colpevoli sempre e comunque... Sicuramente quella sera era da solo nella casa dell'inglese, non penserete che due cherubini come Amanda e Raffaele se la facciano con un negraccio africano come lui? Anzi, io rivedrei pure la posizione di Patrick Lumumba... essendo un lurido negro pure lui, vogliamo prendere per buone le sue parole o quelle di "Faccia d'Angelo" Amanda?!?!?!?

Comunque, complimenti anche ai mitologici RIS di Parma e alla Polizia Scientifica... riescono sempre ad incasinare talmente le prove, che ormai per condannare un assassino in Italia ci vuole la prova tv come per il calcio! A questo punto, basterebbe il mitico Lionel Hutz, l'avvocato scassone de "I Simpson", per far assolvere Salvatore Parolisi dall'accusa di aver ucciso sua moglie Melania!

Ciao Ciao, Amanda, adesso vatti a godere la tua celebrità americana... e per favore... non tornare più, ne abbiamo già abbastanza di stronzi in Italia!

Il pulpito d'occidente!
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 3 ottobre 2011


Non so se Amanda Knox e Raffaele Sollecito hanno ucciso Meredith Kercher, non ho la morbosità di chi segue i vari Porta a Porta, Matrix e Quarto Grado per farsi un'idea sui gialli nostrani... So però una cosa: che mi fa veramente cagare l'atteggiamento degli Stati Uniti sulla vicenda! La loro difesa senza se e senza ma della ragazzina americana è disgustosa, per un paese con un sistema giudiziario con luci (la persecuzione dei reati finanziari) e molte ombre (pena di morte), e viene fatta con così tanto fervore per un solo motivo... Cioè il colore della pelle e lo status sociale della stronzetta, ovvero il classico esemplare del WASP,  White Anglo-Saxon Protestant (Bianco, Anglosassone, Protestante), il modello di uomo ideale per la bigotta società a stelle e strisce! Aggiungiamo che è pure ricca, e il gioco è fatto! Sapendo poi come ragionano "I Nostri", a mio parere non riescono a concepire una cosa: ma come, nel delitto è coinvolto un "negro" (Rudy Guede), perciò il colpevole unico ideale, cosa aspettano gli italiani a farla pagare solo a lui? E' vero, quegli incivili non hanno la sedia elettrica, ma un negro è sempre sacrificabile sull'altare della verità! Perciò, onestamente, spero che alla stronzetta e il suo amante coglioncello venga comminato l'ergastolo, solo per fare capire ai difensori della libertà quanto sono stronzi!

 

Magari, contestualizziamo un attimo...
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 26 settembre 2011


Rivolgendosi ai fedeli laici nella sala dei concerti di Friburgo, Benedetto XVI, in particolare, ha sottolineato come lo "scandalo" (in senso negativo) degli abusi sessuali dei preti rischi di prendere il posto dello "scandalo" (in senso positivo) della morte e risurrezione di Cristo e, in questo modo, rendere la fede "inaccessibile" agli uomini.

Io sarò un gran "relativista" e "ultraterreno" Santità, ma secondo me c'è un piccolo problema: la morte e resurrezione di Cristo sono fatti di duemila e undici anni fa, mentre il problema della pedofilia nella Chiesa è abbastanza recente... sarà per questo che qualcuno pensa più a quest'ultimo problema e s'incazza come un toro con voi?!?!?!? Credo che il succo del problema sia tutto qui, Santità...

A proposito, Santità, sempre per relativizzare un pò... cosa ne pensiamo di certi Presidenti del Consiglio che infilano il crocefisso nelle tette della Minetti? Sarei curioso di sapere la posizione della Chiesa...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pedofilia chiesa scandali sessuali

permalink | inviato da Mauro1977 il 26/9/2011 alle 10:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Bentornati, Imbecilli!
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 12 settembre 2011


da www.dagospia.it

Incubi 1. «Al Meazza c'è anche Barbara Berlusconi, noi di Sky cerchiamo di darvi sempre di più», Caressa. (Evidentemente il biglietto alla figlia del Caimano gli è stato acquistato da Sky, in persona di Caressa stesso... ma vaffanculo!)

Suspense dopo Roma-Cagliari. Sanipoli: «Ho sentito i quattro fischi dell'arbitro, quello del gol di De Rossi più i tre finali, un vero giallo». (Francesca, invece di pensare sempre a Totti e bagnarti, dai una ripassata al regolamento: l'arbitro, visto che era il 112° del secondo tempo, ha assegnato il gol a De Rossi poi ha fischiato la fine... sai che cazzo di giallo!)

E NOI PAGHIAMO!!!!!! SOPRATTUTTO IL CANONE RAI, MORTACCI LORO!

Nella foto/1: Fabio Caressa, un uomo, un gatto attaccato ai coglioni! ABBATTETELO, NON SI SOPPORTA PIU'!

Nella foto/2: la demenza fatta a persona, oltre che la classica (vecchia) Figa di Legno, Francesca Sanipoli... alla Domenica Sportiva è riuscita a dire che il migliore in campo della Roma è stato Totti, che ha giocato da fermo e ha tirato due punizioni... punto! Sono questi i giornalisti sportivi? Come direbbero a Milano: "Ma andè a cagher!"

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cazzate pallonari personaggi inutili

permalink | inviato da Mauro1977 il 12/9/2011 alle 13:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia novembre       
calendario
adv