.
Annunci online

"STATE PER ENTRARE IN TERRITORIO ZAPATISTA RIBELLE, QUI IL POPOLO COMANDA E IL GOVERNO OBBEDISCE!"
Morti inutili & Personaggi Inutili!
post pubblicato in America Latina e dintorni, il 28 febbraio 2011


da www.corriere.it

BERLUSCONI (in merito all'ennesima morte di un soldato italiano in Afghanistan)- «È un tormento, un calvario e tutte le volte ci si chiede se questo sacrificio che impegna il parlamento con voto unanime e tutto il popolo italiano ad essere lì in un paese ancora medioevale sia uno sforzo che andrà in porto»

E' inutile, Silvio, come faccia da culo li batti tutti! Quello che tu oggi dici (ma tanto non ci credi nemmeno e non te ne frega un cazzo), c'è gente che lo dice dal 2001, da quando iniziò questa follia e tu, per la tua inutile magalomania e perchè, comunque, rimaniamo un paese a sovranità limitata, hai seguito a ruota Bush Jr e banda, imbarcandoci in due inutili guerre... Solo che quella gente è stata insultata e criminalizzata per anni dai tuoi sgherri di merda (ed anche da qualche merdaccia dell'opposizione...), dipinti come terroristi, quando andava bene! Ora, vista, ripeto, la tua incommensurabile faccia di cazzo, ed anche la stanchezza della gente per queste morti inutili, ti vuoi rifare bello con l'opinione pubblica facendo il pacifista? Qualche demente beota lo puoi anche prendere in giro, ma a me e tanti altri che sanno che merda sei stato negli ultimi 10 anni, proprio no!

Nella foto: due incredibili facce da culo e pezzi di merda!

Alessandro Romani, 36 anni...
post pubblicato in America Latina e dintorni, il 17 settembre 2010


... è l'ennesima, evitabile, vittima italiana dell'inutile conflitto afghano... Ora ci tocchera sentire le solite quattro cazzate retoriche del Ministro della Difesa e dei vari politici sui "Nostri ragazzi"; "Eroe italiano"; "Missione di Pace" e/o "Missione Umanitaria", vuote parole che non vogliono dire un beneamato CAZZO! Alessandro, non è colpa tua, tu sapevi, con il mestiere che ti eri scelto, che poteva succedere qualcosa del genere in Afghanistan... e colpa di chi vi ha mandato al macello senza motivo! Sei l'ennesima vittima sul lavoro in Italia, anche se nel tuo mestiere, come dicevo, la morte aleggia sempre, mentre ci sono altri padri di famiglia che escono di casa per andare in cantieri o fabbriche e magari muoiono, lì dove non dovrebbe accadere MAI! Ma non voglio essere anch'io retorico, ti saluto, Alessandro, senza troppo inutili giri di parole... BASTA GUERRA, VIA DALL'AFGHANISTAN OCCUPATO!

Ridi ridi... che la mamma batte sul marciapiede!

Ben tornati
post pubblicato in America Latina e dintorni, il 1 agosto 2010


Proprio nel periodo in cui Wikileaks apre un velo di merda pubblicando i documenti segreti del Pentagono sulla guerra in Afghanistan, Emergency torna a Lashkar Gha per riaprire l'ospedale chiuso solo (con accuse fasulle) perchè non vi fossero "testimoni scomodi" a vedere le nefandezze del conflitto afghano, guerra che ormai da nove anni va avanti... guerra persa! E proprio da quei documenti su Wikileaks si scopre che John Negroponte, deux ex machina della guerra, faceva pressioni sui vari governi italiani perchè limitassero Emergency, confermando quello denunciato da Cecilia e GIno Strada! E ancora una volta, si capisce quali cloache piene di merda siano le bocche dei vari La Russa, Gasparri, Capezzone, Luttwak, Belpietro e Feltri, sempre pronti a diffamare Gino Strada ed Emergency accusandoli di nefandezze solo per screditare, ma soprattutto per servire interessi economici che sono dietro a questa infame guerra voluta dal CRIMINALE George W. Bush... punto! W EMERGENCY, FANCULO ALLA GUERRA!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Afghanistan Guerre Infinite

permalink | inviato da Mauro1977 il 1/8/2010 alle 0:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
W La Sincerità!
post pubblicato in America Latina e dintorni, il 1 giugno 2010


La sincerità per un uomo politico? Non paga, vista la brutta fine del presidente della repubblica tedesco Kohler, dimessosi per avere detto la sacrosanta verità: che i tedeschi in Afghanistan ci sono solo per difendere i loro interessi economici! Vade retro, Satana, quindi! Ma si sa, noi italiani abbiamo poco da ridere: ci beviamo le vaccate dei vari FrattiniLaRussaBerlusconiNapolitano, ovvero che siamo lì in "Missione di Pace", la barzelletta del secolo! Questa storia tedesca è la prova provata in che mondaccio di MERDA viviamo!

dal corriere.it

anche il ministro della difesa aveva preso le distanze da lui

Gaffe sulla missione in Afghanistan,
il presidente tedesco si dimette

Horst Köhler lascia: era stato criticato dai partiti per aver detto che scelta era motivata da ragioni economiche

anche il ministro della difesa aveva preso le distanze da lui

Gaffe sulla missione in Afghanistan,
il presidente tedesco si dimette

Horst Köhler lascia: era stato criticato dai partiti per aver detto che scelta era motivata da ragioni economiche

MILANO - Il presidente della repubblica tedesca, Horst Köhler, ha annunciato oggi le sue dimissioni. L'annuncio di Köhler arriva a solo un anno dalla sua rielezione.

LA DICHIARAZIONE - Nel dare lettura quasi con le lacrime agli occhi di una breve dichiarazione, con al fianco la moglie Eva Luise, il capo dello Stato ha affermato con voce rotta dall'emozione che la sua drammatica decisione è stata motivata dal fatto che le critiche espresse nei suoi confronti hanno rappresentato una «mancanza di rispetto per la funzione» da lui ricoperta.

 

I MOTIVI - Il presidente tedesco ha motivato la scelta di lasciare l'incarico con le polemiche legate alle sue recenti controverse dichiarazioni sull'impegno militare della Germania in Afghanistan. Koehler, infatti, aveva giustificato la missione con la necessità di proteggere gli interessi commerciali del Paese all'estero. Negli ultimi giorni, la posizione del presidente era stata duramente criticata sia dall'opposizione, sia da esponenti della coalizione (Cdu-Csu, Fdp) guidata dalla cancelliera Angela Merkel. E venerdì scorso il ministro della Difesa tedesco, Karl-Theodor zu Guttenberg, aveva preso le distanze dal presidente della Repubblica. «Un Paese delle nostre dimensioni, concentrato sull'export e quindi sulla dipendenza dal commercio estero, deve rendersi conto che gli sviluppi militari sono necessari in un'emergenza per proteggere i nostri interessi - aveva detto Koehler a una radio tedesca durante una visita in Afghanistan il 22 maggio scorso -, ad esempio per quanto riguarda le rotte commerciali o per impedire instabilità regionali che potrebbero influire negativamente sul nostro commercio, sull'occupazione e sui redditi».


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Guerre infinite Germania Afghanistan

permalink | inviato da Mauro1977 il 1/6/2010 alle 12:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia gennaio        marzo
calendario
adv