.
Annunci online

"STATE PER ENTRARE IN TERRITORIO ZAPATISTA RIBELLE, QUI IL POPOLO COMANDA E IL GOVERNO OBBEDISCE!"
Invece di tagliare la cultura, tagliamo...
post pubblicato in Politica , il 30 novembre 2010


...l'uccello a chi so io! Perchè mentre Tremonti, in complicità con il poeta Bondi, distrugge quella che per patrimonio e storia, la Cultura, dovrebbe essere la prima industria del paese (altro che certe inutili fabbrichette di automobili!), con la scusa dei tagli e che "Con la cultura non si mangia!", poi si viene a scoprire tramite il cosiddetto Ministro della Cultura, sempre il tristemente famoso Sandro Bondi, che qualcuno ci mangia, e bene, in particolare gli "amici"... Tipo l'associazione teatrale di Fivizzano, dove il nostro è stato Sindaco (comunista), beneficiata di euro 250.000,00 (!!!!)... oppure obbligare la Mostra di Venezia, ad invitare un filmetto bulgaro, a spese dello stato italiano per Euro 400.000,00, che non ha visto nessuno, far inventare un premietto da assegnargli, e scoprire che ha codesto filmetto sono anche stati elargiti euro 1.000.000,00 da Rai Cinema!!!! Ora io ricordo grandi registi russi (Mostovoi, Michalkov), polacchi (Kieslowski, Wadja), cechi (Sverak), qualche ungherese, ma bulgari... nessuno! Poi leggo che l'attricetta-regista-gnocchetta di quest'imprenscindibile "Opera Prima" dal titolo "Goodbye Mama" è una carissima amica del PresDelCons italiano e del PresDelCons bulgaro, e che Bondi e Masi non siano indifferenti al fascino del Cainano... beh... lo sappiamo tutti! Ora, si sa che la questione dei contributi ai film da parte dello stato è da sempre materia spinosa, su cui spesso hanno fatto figuracce anche ministri del centro-sinistra (vedi Veltroni)... La cosa che però mi fa tremendamente incazzare è che sta gentaglia si spaccia pure per il "Governo del Merito!" e che un'annetto fa spopolava la conferenza in cui uno gnomo rachitico e pezzo di merda, che pare sia un ministro che risponde al nome di Renato Brunetta, in un crescendo di eccitazione e di toni, caricato dal pubblico presente, ricopriva di insulti praticamente tutta l'industria culturale italiana, secondo lui solamente un branco di incapaci, che non facevano nulla di buono con l'aggravante di essere pure mantenuti con i soldi dello stato! A quel punto, evidentemente, hanno deciso che i cinematografari falliti da mantenere li dovevamo andare a cercare in Bulgaria per finanziarli inutilmente, almeno lì qualche gnocca c'è! Insomma: un bel soffocone che agli italiani è costato 1.400.000,00! Ma per il cazzo di Sua Maestà, questo ed altro!
A CASA, MERDE!!!!!!!!

da www.repubblica.it

IL CASO

Un milione di euro per il film della Bonev
la Rai ha finanziato l'amica del premier

Nuove rivelazioni su "Goodbye mama" dopo la trasferta pagata dal governo alla delegazione bulgara. Masi chiese di comprarlo perché rientrava in un accordo italo-bulgaro

di PAOLO BERIZZI e LEANDRO PALESTINI

MILANO - Non solo premiato con un riconoscimento patacca calato dall'alto. Non solo portato al Lido di Venezia a spese del "paese ricevente" (l'Italia): Goodbye Mama, il film di Dragomira Michelle Bonev per il quale si è molto adoperato il ministro della Cultura Sandro Bondi, è stato finanziato da Rai Cinema con 1 milione di euro. La richiesta di acquistare i diritti del lungometraggio è arrivata nel 2009 dal direttore generale della Rai, Mauro Masi. Che con una lettera inviata a Caterina D'Amico, allora amministratore delegato di Rai Cinema, chiese formalmente di comprare quell'opera. "La direzione spiegò che quel contratto si doveva fare perché rientrava in un accordo strategico di coproduzione televisiva Italia-Bulgaria - dice Caterina D'Amico - un accordo che era stato firmato dai ministri dei due paesi. Il film non l'ho neanche visto. E comunque non era importante se mi piacesse o no. Io ero amministratore delegato di una controllata Rai. Se il mio azionista, attraverso la direzione generale, mi chiede di acquistare un film, io lo devo fare".

Sulla non imperdibile opera prima della Bonev - l'attrice-imprenditrice presentata da Bondi come una cara amica del premier Berlusconi e del primo ministro bulgaro Boyko Borisov - l'ex a. d. di Rai Cinema aggiunge: "Perché la Rai lo ha voluto comprare bisogna chiederlo a loro. Io ho solo eseguito ciò che mi è stato chiesto". Un'ulteriore conferma dell'investimento fatto dalla tv di Stato arriva da Paolo Del Brocco,

il manager che dirige oggi Rai Cinema. "Abbiamo acquistato i diritti del film dalla Romantica Entertainment (la società di produzione di Michelle Bonev nella quale figura anche Licia Nunez, un'altra amica di Berlusconi, attrice e show girl finita nell'inchiesta sul giro di ragazze inviate a pagamento da Gianpaolo Tarantini alle feste del premier, ndr). Chi c'era nella produzione di quel film - spiega Del Brocco - non sono tenuto a saperlo". Altro discorso è il futuro che attende il film e il guadagno che Rai Cinema ne ricaverà (se ne ricaverà). "E chi lo sa? - risponde - non so neanche se andrà nelle sale...".

In effetti del cammino di Goodbye Mama, fin qui, tutto si può dire tranne che non sia ancora da decifrare. Se la Rai e il ministro della Cultura ci hanno investito molto (fu Bondi a ordinare a Nicola Borrelli, direttore generale del suo ministero, di
portare la Bonev a Venezia 1 perché Berlusconi glielo aveva promesso; all'attrice bulgara fu poi assegnato un premio che tutto compreso è costato all'Italia 400mila euro), in Bulgaria non tutti credevano così ciecamente nei meriti artistici della Bonev. "Il film è costato 2 milioni e 750 mila euro", ha dichiarato lei alla tv bulgara Btv. Centocinquantamila sono arrivati dal centro nazionale per la cinematografia bulgara; tutto il resto - ha spiegato - dall'Italia. Prima di ottenere quell'esiguo contributo bulgaro, Bonev ha bussato alla National Film Kommission del suo paese. Ma l'istituto le rispose picche, non ritenendo il progetto meritevole di un finanziamento. La Rai ha pensato diversamente. Ora i maligni fanno notare come Bonev - forse anche per la sincera amicizia con Berlusconi - sia sempre stata nelle grazie dei direttori generali della Rai. Prima Agostino Saccà, che nel 2003 la impose a Sanremo. Poi Mauro Masi, che ordinò di comprare il suo film. 

(30 novembre 2010)

 

Neo...
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 30 novembre 2010


Ieri sera, con l'ennesimo altissimo ascolto, è purtroppo finito "Vieni via con me", programma che almeno c'ha fatto respirare nel orrendo panorama televisivo italiano... Credo che tante critiche piovute addosso a Saviano e al programma (tranne quelle becere di varie merdacce alla Cicchitto...) vadano cercate in invidia, e in qualche astio personale (forse anche giustificato...) verso Fazio, il di cui paraculismo non si discuteva ne prima, ne dopo "Vieni via con me"... Ma, se devo fare pure io un appunto al programma, lo devo fare sulla questione "contraddittorio". Avevo scritto un sarcastico post sulle continue richieste di replica ad ogni tema toccato dalla trasmissione, penso sempre che sia assurdo chiedere il contraddittorio ad un programma che non è Porta a Porta, Ballarò ecc... Però devo rilevare che, purtroppo, alla fine chi l'ha avuta vinta in queste assurde richieste? Il potente, il ministro, il politico di merda! Già, perchè ieri sera non c'è stato alcun invito, ne intervento, delle varie associazioni "Pro-Life" e cattoliche per controbattere Mina Welby e Beppino Englaro... tutto questo sarebbe giusto, anzi giustissimo, perchè come hanno dichiarato gli autori del programma "Qui non siamo Pro-Morte!"... Tutto questo però stona con la presenza di Maroni, nella terza puntata, il che ci fa capire che:

1) in Rai comanda SOLO la politica, e non l'abbonato che paga profumatamente il canone

2) che anche certi personaggi che si spacciano per dei rivoluzionari duri e puri (il direttore del Rai Tre Ruffini, Michele Serra, Loris Mazzetti, che stimo comunque, lo stesso Fazio, che stimo meno, e Saviano, che comunque l'ha subita con fastidio, visto anche la frecciata in trasmissione a Maroni, subito dopo il suo intervento), hanno poi calato le braghe!

E questo atteggiamento da "Radical Chic" è lo stesso che hanno alcuni di questi personaggi verso la richiesta di Giorgio Cremaschi della Fiom, che dopo il comizio di Marchionne a "Che tempo che fa" (dove ha potuto dire ciò che gli pareva senza nessuna interruzione o domanda scomoda di Fazio) aveva chiesto che fossero invitati i tre operai della Fiat di Melfi licenziati alla stracazzo, ma poi reintegrati dal tribunale del lavoro... Ecco, anche lì si può dire che alla fine non era poi così necessario un contraddittorio, anche se "Che tempo che fa" quando invita politici, lo fa in maniera bipartisan, ma se a Marchionne avesse voluto replicare il Ministro del Lavoro e quello dell'Industria, FazioRuffiniMazzettiSerra, avrebbero rifiutato, o le braghe sarebbero scese a cagarella? Ai posteri l'ardua sentenza! Comunque è un peccato che lunedì sera dovrò passare la serata a trovare qualcosa di alternativo a quella merda del Grande Fratello... ma come sempre qualcosa di meglio lo troverò... Al massimo mi riguarderò in DVD qualche film di Monicelli, per capire quanto l'Italia sia sempre così cialtrona, come quando la raccontava 50 anni fa!



Grazie Roberto, e speriamo di rivederti presto in TV!

No, Mario!
post pubblicato in Cinema, il 29 novembre 2010




E' morto Mario... Mario Monicelli, uno dei più grandi registi della storia del cinema, non solo italiano... aveva 95 anni, era in ospedale da qualche giorno, e pare proprio che si sia suicidato gettandosi da una finestra... Perchè Mario? Comunque ti ricorderò anche per questi tuoi ultimi giorni, con il tuo antiberlusconismo lucido, quella lucidità che hai avuto anche nel fare il tuo Grande Cinema, con le maiuscole! Grazie, Mario, mi hai fatto amare la Settima Arte più di ogni altro, perchè hai realizzato:

Totò cerca casa

Guardie e Ladri

I Soliti Ignoti

La Grande Guerra

I Compagni

Totò e i Re di Roma

Totò e Carolina

L'Armata Brancaleone

La ragazza con la pistola

Romanzo Popolare

Amici Miei atto I e II

Vogliamo i Colonnelli

Un Borghese piccolo piccolo

Il Marchese del Grillo

Speriamo che sia femmina

I Picari

Parenti Serpenti

....GRAZIE MARIO... C'HAI FATTO SOGNARE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Mario Monicelli 1915-2010

permalink | inviato da Mauro1977 il 29/11/2010 alle 22:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Loschi figuri...
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 29 novembre 2010


 ... si aggirano in Italia e complottano ai danni del PresDelCons:

da www.repubblica.it

Berlusconi (dopo le rivelazioni di WikiLeaks sui "Festini Selvaggi"): 
"Ragazze pagate per mentire".

Abbiamo tre identikit dei putribondi e schifosi figuri che pagano le suddette ragazze:



Identikit n. 1



Identikit n. 2




Identikit n. 3

Chi dovesse vedere questi tre pagatori di donne, questri tre squallidi figure, questi tre, diciamolo, PEZZI DI MERDA, avvertà subito le forze dell'ordine, ne va del buon nome e della sicurezza del Presidente del Consiglio!

«Mi ha chiamato Berlusconi e mi ha detto: "sono il sogno degli italiani, sono il presidente"»
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 29 novembre 2010


'A SILVIO....

MA VAFFANCULOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. personaggi inutili cazzate troie

permalink | inviato da Mauro1977 il 29/11/2010 alle 10:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Il Segreto di Pulcinella! (Per me...)
post pubblicato in America Latina e dintorni, il 29 novembre 2010


Tanto di cappello a WikiLeaks e Assange, che svelano segreti ignoti all'opinione pubblica su ciò che pensano, e su strategie che spesso mettono in opera, gli americani sui vari leader mondiali... Ma sono giudizie e fatti che possono stupire solo chi si informa tramite quotidiani e telegiornali "classici", ovvero da gente che, detta pari pari, è al soldo dei governi nazionali che gli fanno dire quello che vogliono, mascherati dietro ad una falsa democrazia! Chi da anni cerca di informarsi diversamente, sa già della forza propulsiva del Web, e il cosidetto "Giornalismo Partecipativo", ovvero l'informazione me la faccio io da solo, sarà sempre più forte in futuro... Questa è la grande forza di Wikileaks, la forza di chi rappresenta al vertice questa nuova frontiera delle notizie. Venendo a quanto rivelato, beh, adesso i giornali italiani (anche d'opposizione) si concentrano sulle rivelazioni riguardo al Caimano, ritenuto dagli americani poco più che un vecchio bavoso intento più che altro ai fattacci suoi, concludendo affaroni personali con Putin e Gheddafi... Sai che novità, per noi che da sempre lo diciamo! E questo dimostra quanto anche giornali come "Repubblica" facciano parte di questo circuito di media, per così dire, "autorizzati"... Faccio un esempio che balza all'occhio: dalle rivelazioni di Wikileaks, risulta che il Dipartimento di Stato americano si è impegnato in questi anni in una battaglia sotterranea al Presidente del Venezuela Hugo Chàvez, che doveva essere isolato in qualsiasi modo e con qualsiasi mezzo di diffamazione e altro... Cose che in alcuni siti come quello di Gennaro Carotenuto, Annalisa Melandri e Gianni Minà sono anni che vengone dette e documentate, nell'indifferenza ma, soprattutto, nella derisione generale, visto che il 90% dei media italiani erano sulle posizioni cosiddette "ufficiali" verso Chàvez: dipingerlo come un caudillo e un dittatore dai modi buffoneschi (ma non voglio stare qui a discutere ciò che ognuno pensa di lui)! E, se ci fate caso, oggi si parla delle rivelazioni su Sarkozy, Putin, Medvedev, Kim Jong Il, Gheddafi, Nethanyau, Ahmadinejad ecc... Ma su Chàvez nulla di nulla, solo i siti dei quotidiani stranieri ne parlano... perciò diffidate ulteriormente dei nostri media, anche di quelli come "Repubblica" che si spacciano come i portatori della verità e gli unici oppositori in questo paese, ma che, purtroppo, pure loro hanno le mutande sporche di merda e vi dicono quello che gli pare! 

Ottima idea, Raffa!
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 27 novembre 2010


Nella foto: Raffaele Bonanni, segretario della CISL, a raccogliere le olive in Abruzzo... Penso che dovrebbe prendere in considerazione l'idea di fare l'olivaio... avrebbe più successo che come sindacalista!




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sindacato personaggi inutili

permalink | inviato da Mauro1977 il 27/11/2010 alle 17:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
I love nuke!!!!!
post pubblicato in Politica , il 27 novembre 2010


Oggi, dato che vivo in una di quelle regioni in cui, purtroppo, ha parecchia diffusione (grazie alle edizioni locali) il Resto del Carlino, mi capitava di sfogliare codesto giornalaccio, in cui trovato un fondo del tristemente noto (almeno per queste pagine) Aldo Forbice, conduttore di Zapping, trasmissione di approfondimento politico di Radio1... Costui è noto per il suo modo di fare nel trattare le telefonate dei radioascoltatori in trasmissione: se parli bene del governo... parli... se ne parli male, insulti da Forbice stesso e telefono sbattuto in faccia! Inoltre, Forbice è famoso per le sue campagne umanitarie in favore dei diritti civili in Cina, contro il nucleare iraniano, per il rispetto delle donne in Iran, pro-Israele, contro la pena di morte... quest'ultime campagne soprattutto rivolte ai paesi "non allineati", perchè se fanno fuori un negro in Lousiana (USA), difficilmente Forbice se ne interessa, anzi, meglio che lo friggano sulla sedia elettrica! Ma tornando al Resto del Carlino, il fondo che leggevo era sul nucleare italiano, in cui Forbice lamentava che si sta ritardando troppo nella sua introduzione, che si dovrebbe accellerare la costruzione di nuove centrali nucleari, e che il referendum del 1987 che sancì il NO italiano al nucleare, ormai è troppo anacronistico...C'è però un qualcosa che non mi quadra in tutto questo ragionamento... ma Forbice non era contro il nuclaeare iraniano? No, perchè sò che il problema dell'atomo iraniano è il contrasto tra quello che dice il regime teocratico iraniano, che afferma che il nucleare è solo a scopo civile, mentre i cosiddetti "buoni" (?) affermano che gli scopi sono bellici... bene.. ovviamente Forbice sta dalla parte delle ragioni di quest'ultimi... Ma, Aldo Forbice, così nuclearista per l'Italia... è così sicuro che l'Italia userà il nucleare solo a scopi civili? E se, invece, un governo italiano, di qualsiasi colore, un giorno decidesse di lanciare un missile nucleare, che ne so, sulla Serbia... cosa direbbe Aldo Forbice? E' così sicuro di vivere di certezze? Mah! Sapete perchè vi dico questo? Perchè un giorno nella sua trasmissione ospitò Alejandro Pena Esclusa... nome strano, eh? Lo spaccio per il capo della "Opposizione Democratica del Venezuela (?)", perchè Esclusa si presentò in effetti contro Chàvez alle elezioni presidenziali... raccogliendo lo 0,0001% circa! Inoltre tale Esclusa, era noto in Venezuela perchè appoggiò il Golpe illegale contro Chàvez del 2002, ma, soprattutto, la cosa di cui era più famoso erano le sue posizioni antisemite, filonaziste contro gli ebrei! Cosa che feci notare a Forbice in una mail, a cui rispose, democraticamente(nel suo stile) con una minaccia di querela! Perciò Aldo Forbice, grande sostenitore di Israele, invitava un personaggio molto vicino alle idee di Adolf Hitler sul popolo ebraico! Si, colui che raccoglie firme contro l'aggressione (secondo lui) antisemita (che per lui è guidata da chi si sente filo-palestinese!) contro lo stato di Israele ... Insomma questo è Aldo Forbice, nuclearista quando gli conviene, sionista quando gli pare... W LA COERENZA... MA SOPRATTUTTO...W IL GIORNALISMO ITALIANO MAINSTREAM ALL'ITALIANA!



Nella foto: un uomo coerente: Aldo Forbice!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. coerenza giornalismo mainstream

permalink | inviato da Mauro1977 il 27/11/2010 alle 0:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Martellate sui coglioni!
post pubblicato in Politica , il 26 novembre 2010


 da www.repubblica.it

(in merito alla manifestazione di domani organizzata dalla CGIL dal titolo "Il futuro è dei giovani. Più diritti e più democrazia")

La sinistra in piazza - La politica, in tutto questo, va a rimorchio. I partiti che aderiscono ufficialmente sono Sinistra Ecologia e Libertà, Italia dei Valori e Federazione della Sinistra. Vendola che da tempo miete consensi tra quadri, militanti e semplici iscritti del sindacato. Di Pietro che da un paio d'anni a questa parte ha impresso una forte impronta laburista al suo movimento. Una vetrina da non perdere per Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani. Il Pd no, non aderisce, ma saranno diversi i singoli rappresentanti, specialmente gli ex Ds, che sfileranno nei due cortei. Tra le associazioni che hanno aderito, quelle degli studenti, l'Anpi, l'Arci e la Trades Union inglese.

Non sia mai che il PD ne faccia una giusta, una cosa che magari potrebbe fargli guadagnare voti e fiducia dalla sua base! Anzi, suggerisco a D'Alema, Bersani & Company di partecipare alla manifestazione del PDL di dicembre, quella a sostegno di Berlusconi... cazzo, se cade il Governo e finisce il Caimano, che cosa fanno loro dopo? Magari gli tocca andare a lavorare, non sia mai! Per coloro che sono da 16 i più fedeli alleati di Sua Maestà, sarebbe un colpo mortale la fine politica del Sultano!!!

Fuck, Gelmini! Atto Secondo!
post pubblicato in Politica , il 26 novembre 2010




GRANDE VAURO!!!!!!!!!!!!!!!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. personaggi inutili scuola anitra wc

permalink | inviato da Mauro1977 il 26/11/2010 alle 9:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia ottobre   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8  >>   dicembre
calendario
adv