.
Annunci online

"STATE PER ENTRARE IN TERRITORIO ZAPATISTA RIBELLE, QUI IL POPOLO COMANDA E IL GOVERNO OBBEDISCE!"
Probabilmente lavorano tutti al Circo Togni
post pubblicato in Politica , il 31 agosto 2011


Dopo l'ennesima farsa del ritiro dell'emendamento sulle pensioni, dopo un incontro tra Sacconi (di merda) e Bobo Maroni (sta grandissima cippa di cazzo!), ormai è chiaro chi abbiamo di fronte: una manica di pagliacci, che non fanno ridere, capitanati da due vecchi rottami: uno che ormai non sa più cosa dire, l'altro che fa il celodurista, il bullo e poi si fracassa una spalla cadendo dal letto... MA ANDATE A CAGARE! Se non fosse che alla fine chi ci rimette siamo noi, ci sarebbe da farsi solo un sacco di risate!

Nella foto: immagini dal super vertice di Arcore... 7 ore per partorire la solita montagna di merdate... complimenti!

Grazie, ladro!
post pubblicato in Politica , il 29 agosto 2011


Filippo Penati, per chi segue le vicende della sinistra milanese, non è una novità nel campo delle catastrofi! Non a caso, a Milano si è vinto quando il candidato a sindaco non era quello indicato da lui! Ora però la sua figura, inevitabilmente, getta una marea di merda su tutta la giunta Pisapia e su tutta la sinistra, che ormai ha perso di vista la "Questione Morale" di berlingueriana memoria... Ora Penati dev'essere fortemente invitato a rinunciare alla prescrizione, farsi processare e togliersi dalle palle, vista anche la sua reazione da classico politico di merda della seconda repubblica, che ad un piccolo allegerimento della posizione, ed alla prescrizione, ha commentato come se fosse stato completamente scagionato! In più, Penati ha un'altra colpa: il far parlare quella massa di stronzi del fronte opposto, che prendono la palla al balzo per sparare un pò di merda dalle loro boccuccie di rosa... Far parlare gente del cazzo come Gasparri, ad esempio! Solo per questo, Penati meriterebbe l'ergastolo! Vi lascio un articolo di Alessandro Robecchi, firma satirica (anche se c'è poco da ridere...) del Manifesto, illuminante per sapere chi è veramente Penati, personaggio lasciato per troppo tempo ad imperversare nel centro-sinistra!

da www.alessandrorobecchi.it

UNA RONDA PER PENATI

Ma il Filippo Penati di cui si parla tanto, colpevole di concussione secondo la Procura e “solo” di corruzione secondo il Gip, è lo stesso Filippo Penati che andava distribuendo lezioncine di legalità a destra e a sinistra (soprattutto a sinistra)? E’ per caso lo stesso Filippo Penati che diceva amenità tipo “Milano non è la capitale del Burundi, ma ci sono troppi rom e clandestini”? Si tratta della stessa persona? Il Filippo Penati di cui oggi il Pd discute animatamente se debba dimettersi da tutte le cariche, fare un passo indietro, rinunciare alla prescrizione in modo da essere da esempio per la diversità della sinistra di fronte alla questione morale, è per caso lo stesso Filippo Penati che un tempo faceva il presidente della Provincia di Milano e – primo gonzo in tutta Italia – sganciava 250.000 euro ai comuni che volevano organizzare le ronde? Il famoso sceriffo della sinistra che sapeva illuminare le plebi oppresse con frasi come “Basta parlare di accoglienza, i rom non sono mica i Gipsy Kings?”. Come mai il Pd vuole liberarsi di lui adesso che l’hanno beccato, mentre prima – quando sembrava un Calderoli qualunque – lo faceva crescere nelle gerarchie e nelle cariche del partito? Persino Pierferdinando Casini disse (aprile 2009): “Penati mi fa venire il latte alle ginocchia se segue la Lega sul terreno delle ronde”. Erano i tempi del decreto sicurezza, dei sindaci sceriffi. Erano i tempi del “Non si può lasciare la sicurezza alla destra!”. Tempi in cui il Pd – oggi tanto impegnato a sembrare “diverso” – si sbracciava tanto per essere “uguale”. Passati appena un paio d’anni, Penati non va in carcere perché la prescrizione per i reati di corruzione è stata dimezzata. Una specie di nemesi storica: law & order non tirano più, a far paura non sono i Rom ma la Borsa, non gli stranieri ma i banchieri, non il Burundi, ma la crisi. La stella degli sceriffi era di latta, la paura percepita era una truffa e la sinistra che si travestiva da destra una farsa orribile e vergognosa. E’ sempre antipatico dire: “Io l’avevo detto”, e allora non lo dirò. Dopotutto, Penati non è mica i Gipsy Kings!

Tu sei il numero UNO!
post pubblicato in Calcio e cazzeggio, il 27 agosto 2011


Magari farà un campionato del cazzo... ma lui è ciò che mi fa ancora amare questo sport... il calcio! Lui cancella lo sciopero, il calcio mercato, il fair play finanziario.. perchè lui è la PULIZIA! ZDENEK ZEMAN! Che stasera ha ri-debuttato in serie B vincendo a Verona per 2 a 1... Poi arriveranno gli arbitri che ti tireranno addosso come al solito, perchè sei tu... ma hai detto giusto tu, il giorno della tua conferenza stampa di presentazione: "Io faccio ancora calcio... Moggi NO!" TI ADORO!!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. calcio pulito

permalink | inviato da Mauro1977 il 27/8/2011 alle 4:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Finirà anche l'estate...
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 24 agosto 2011


... così la finirete di romperci le palle, due stronzi! Voi e tutte le merde di giornali e tv che vi danno spazio!

Nella foto: Filippo Magnini e Federica Pellegrini tentano di gonfiarsi a vicenda... invece hanno solamente gonfiato i nostri coglioni!




permalink | inviato da Mauro1977 il 24/8/2011 alle 13:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Schiene dritte!
post pubblicato in America Latina e dintorni, il 22 agosto 2011


Sembra passato un secolo da quest'immagine, invece si riferisce all'ultima visita di Gheddafi in Italia, agosto 2010... Dopo un anno preciso, il Rais è all'ultimo giro, a breve fuggirà non si sa bene dove (Angola? Zimbabwe? Sud Africa? Venezuela?), ma poco importa, dopo 42 anni cade il regime libico... Oggi, guardando il TG2, sono stato pervaso dal quel senso di vomito misto diarrea che mi prende ogni volta che penso ai nostri governati, non solo nostrani, ma di tutti quelli occidentali... sentire il nostro penoso Ministro degli Esteri, Manichino della Standa Frattini, parlare di "Fine di un regime sanguinario" o "Ora speriamo che il Colonnello venga processato per i suoi crimini!" dopo averlo visto piantargli, solo fino a pochi mesi fa, la lingua mezzo metro su per il culo, beh... bastonare la televisione sarebbe stato poco! Ma anche lo stesso trattamento della notizia da parte del TG2 era immondo: dapprima la descrizione del fatto che l'ultima resistenza del regime è affidata al figlio minore di Gheddafi, detto il "Macellaio" per la sua sete di sangue e crudeltà... Scusate, fino al 2010 invece lo chiamavano "L'Arcangelo Gabriele", per caso? Perchè a quel tempo non se ne conosceva nemmeno l'esistenza, grazie alla nostra informazione a livello del regime libico! O la descrizione di quel minchione di Saadi, il figlio calciatore, adesso sbertucciato per il suo stile di vita bislacco, ma che non abbiamo esitato a ospitarlo qui e farlo persino giocare una manciata di minuti nel Perugia, gentile regalo della premiata ditta Gaucci- Jueventus di Moggi - Fiat, di cui i Gheddafi hanno posseduto parecchie azioni in questi anni! Ma la ciliegina era il servizio sulla carriera di Muammar, con immagini dalla gioventù fino a quando è stato riaccettato dalla comunità internazionale (vedi alla voce: pecunia non olet!), con immagini di lui con Mandela, lui con la Rice... poi un immagine in primo piano che si allarga su chi gli sta di fianco, ma si doveva essere veloci d'occhio per intravedere chi era, visto che è durata un fotogramma di un millesimo di secondo, l'immagine di Silvio Berlusconi! PATETICI! Insomma, è un vero peccato che ormai sia stato sconfitto, perchè un missile nel culo, visto il voltafaccia che gli abbiamo regalato, c'è lo saremmo proprio meritati! Ciò mi porta anche ad un'ultima, breve, riflessione... vista anche la patetica visita di Joe Biden, vice-presidente USA, in Cina la scorsa settimana, dove l'ormai ex-superpotenza, si è presentata in ginocchio alla nuova potenza economica con dichiarazioni del tipo "Tibet e Taiwan sono parte integrante della Cina, indiscutibilmente!", mi sovvengono due pensieri:

1) che per il povero Dalai Lama si presentano tempi cupi, tipo che tutte le cancellerie occidentali non lo vorrano più vedere neache in foto!

2) di quanto ci credessero anche prima di oggi alla favola della "Democrazia" e dei "Diritti Umani", i grandi difensori della libertà nel mondo, i paladini della democrazia!

PAGLIACCI!

Tutti i nodi vengono al pettine...
post pubblicato in Informa & Disinforma, il 20 agosto 2011


Merda!

Hombre Vertical!
post pubblicato in America Latina e dintorni, il 20 agosto 2011


da www.ilfattoquotidiano.it

La lettera firmata a mio nome che compare su Avvenire è apocrifa. Né l’ho scritta io, né abito nelle Asturie, (vi trascorro solo tre mesi l’anno organizzando la Semana Negra), né mi trovo in questi giorni a Madrid, ma in Messico, e non sono per niente interessato a vedere il Papa. Ma devo aggiungere che, dovendo stare da qualche parte, avrei partecipato alla manifestazione dei giovani “indignados” che protestavano contro le spese assurde che lo Stato spagnolo ha destinato alla visita papale in Spagna.

Deploro che Avvenire non abbia verificato la mia presunta lettera prima di pubblicarla, ma sono cose che succedono.

Parole e musica di Paco Ignacio Taibo II, il grandissimo scrittore messicano, autore di un libro memorabile su Che Guevara... Antefatto: ieri, su Avvenire (organo ufficiale della Conferenza Episcopale Italiana), veniva pubblicata una lettera (fasulla) a firma di Taibo i cui il noto anarchico, marxista, ateo dichiarava "“Gentile Direttore sono un laico, da sempre non credente. Ma voglio comunicarle la mia profonda emozione, vorrei anche dire: commozione, di fronte allo spettacolo meraviglioso di questi giorni a Madrid. Mi piace poter dire che qui, fra questi ragazzi di Madrid, si sente una forza rivoluzionaria che nessuno in questi tempi riesce ad avere”. Peccato che la lettera l'avesse scritta Tommaso Debenedetti, non nuovo a questi exploit, visto che per anni ha spacciato per vere interviste fasulle a scrittori americani! Ennesima figura di merda del nostro schifosissimo mondo dell'informazione, incapace pure di verificare le fonti! Comunque, Patricio Taibo, la penso come te, ma come non nella lettera falsa!


Amnesia...
post pubblicato in Politica , il 19 agosto 2011


"Questi Soloni dell’economia assistita, ossia gli esponenti della grande industria italiana, sembrano ignorare che le scelte economiche dei governi del centro sinistra, degli anni ’70 ed 80, hanno fatto si che l’Italia, oggi, abbia il quarto debito pubblico del mondo."

Ciò che riporto è un estratto di un lungo (e inutile) intervento in materia di crisi economica del consigliere regionale emiliano PDL Fabio Filippi... Ho parlato spesso di questo "Berluscones" perfetto, che, come tutti i suoi colleghi, sta diventando un campione di arrampicatura sugli specchi, per giustificare le mosse del governo Caimanesco. In questo suo sproloquio, dai toni anche abbastanza sovversivi verso gli industriali italiani (categoria di cui, come tutti sappiamo, non fa parte il suo amato Silvio, noto proletario), che mi fa pensare ad un insolazione agostana del buon Fabio, c'è un passaggio che mi lascia perplesso... Ad un certo punto, come vedete sopra, parla delle colpe dei governi di centro sinistra (che evidentemente, dato che per lui la storia è un optional, erano tutti retti da un monocolore comunista...) sulla creazione del mostruoso debito pubblico, che ancora oggi ci attanaglia... Se per una volta dice un'esattezza (capita), anche se parziale, c'è però una cosa che non mi convince... Ma chi parla, non è lo stesso Fabio Filippi che negli anni 80 era socialista e craxiano di ferro? Come lo era il suo attuale idolo Silvio Berlusconi? E non era quel Craxi che dal 1983 al 1987 è stato il maggior responsabile del vorticoso aumento del debito, e quindi maggior responsabile dell'attuale situazione catastrofica? Infatti, caro Filippi, c'è una palla monumentale in quello che dici: fino al 1979 il debito pubblico era ancora abbastanza sotto controllo, fu da lì in avanti, quando Bottino iniziò a imperversare sulla politica italiana, che partì a tutta birra verso livelli record! Quindi è dagli amati anni 80 di Silvio tuo, che inizia la catastrofe!!!!!! Poi, lungi da me dal voler difendere gentaglia come Andreotti, Forlani e DC in generale, o la penosa classe industriale italica, ma il buon Fab deve capire non tutto questo paese è senza memoria... qualcuno si ricorda anche del suo passato... sarebbe meglio se lo ricordasse anche lui, quando scrive castronerie! Ultimo consiglio: dopo essersi inventato, con risultati disastrosi, esperto di nucleare, meglio lasci perdere la nuova veste di economista!

Egli adorava il Principe dei Ladri!

Informazione del tubo Tucker!
post pubblicato in Politica , il 18 agosto 2011


Ieri sera si è svolta una grossa manifestazione laica indetta dagli Indignados a Madrid, in risposta alla Giornata Mondiale della Gioventù, che oggi prevede la visita di Benedetto XVI. Se uno si lasciasse informare solamente dall'informazione televisiva e giornalistica italiana (tutta, purtroppo!), si farebbe la solita idea che si vuol far passare in questi casi nel nostro paese: un gruppo di violenti e intolleranti che si rifanno sui poveri pellegrini in visita nella capitale... ammetto che mi sembra sbagliato quanto successo ieri sera, con momenti di tensione ad una fermata della metropolitana tra manifestati e giovani pellegrini, che non hanno nessuna colpa di questo spreco di 50 milioni di Euro (spagnoli) in un momento del genere... Soprattutto perchè alcuni miei conoscenti sono andati a Madrid fregandosene altamente della Giornata della Gioventù, ma approfittando della cosa per visitare la bellissima capitale spagnola... Sbagliato anche questo, io a Madrid ci sono andato, per i fatti miei, a maggio, senza la scusa del Papa, visto che non ho stima del personaggio... ma torniamo al tema principale, la merdosa informazione italiana... perchè penso che Indignados e laici spagnoli possano un pochino avere il dente avvelenato? Perchè dico che i nostri mezzi di informazione ci prendono per il naso? Per questo motivo:

da www.gennarocarotenuto.it

José Albano Pérez Bautista, 24 anni, borsista post-laurea in chimica organica all’importante CSIC di Madrid, aveva tutte le competenze per mettere in pratica il suo piano criminale per il quale è ora in  carcere: fare una strage tra quanti osano protestare contro la multimilionaria visita di Benedetto XVI in Spagna per la Giornata mondiale della gioventù (JMJ la sigla in spagnolo).

 

Pérez Bautista si era fatto notare in alcuni siti ultracattolici e ultraconservatori e, quando è stata effettuata la perquisizione a casa sua, sono stati trovati materiali definiti “delicati” dagli inquirenti sulla possibile preparazione di esplosivi.

Per l’attentato contro i critici della JMJ Pérez Bautista, laureato in chimica a Puebla, in Messico, avrebbe contato di usare il gas sarin, lo stesso che nel 1995 i terroristi di Aum Shinriky usarono per gli attentati nella metropolitana di Tokio, in Giappone, che causarono 12 morti. Particolare ancora più “notiziabile”: Pérez Bautista era un volontario dell’organizzazione della “giornata mondiale della gioventù” ed è stato arrestato proprio nei locali di tali volontari. Rischia fino a 14 anni di carcere.

Centinaia di associazioni, riconducibili soprattutto al movimento degli “indignati”, stanno protestando in Spagna per le spese che lo Stato spagnolo ha destinato all’evento, superiori ai 50 milioni di Euro, in un paese che viaggia verso i 5 milioni di disoccupati e che ha tassi di disoccupazione giovanile intorno al 40%.

La notizia di un possibile nuovo Anders Breivik, il fondamentalista protestante norvegese autore della strage di Utoya lo scorso 22 luglio, ha avuto rilevanza in Spagna e nel resto del mondo ma è stata quasi completamente ignorata dai media italiani, nella malriposta convinzione che il terrorismo, le bombe, non facciano male indipendentemente dal colore e dalla religione ma siano buone a creare allarme sociale e consenso politico solo a senso unico.

Di questo ho letto solamente sul sito che vi riporto e sul sito del TG1, dove ho trovato un trafiletto... dubito che Minzolini ne abbia però fatto cenno in qualche edizione del telegiornale, dandogli lo spazio che meritava!
Magari si tratta di allarmismo ingiustificato, ma quante volte abbiamo sentito parlare, in tono grave e con ampio risalto, di generiche "minacce da parte di gruppi islamici", "minacce degli anarco-insurrezionalisti", oppure ogni volta che vi sono proteste in Val di Susa o altre zone calde, i nostri grandi (dis)informatori parlano di "violenti", "estremisti", "criminali"...

Insomma ragazzi, rendiamocene conto, questo paese ha un filtro informativo inquietante, che poco c'entra con la democrazia, parola con cui gentaglia tenta di pulirsi la merdosissima bocca! Quando poi si devono toccare temi "clericali", lo si fa in maniera da "presepe", apparecchiando quadretti stucchevoli e zuccherosi sul Papa, che non se la passa poi così bene ultimamente, vedi anche i casi di pedofilia...

Antenne dritte ragazzi, e attenzione a tutto quello che si sente! La verità vive da un'altra parte!

Nella foto: un manifestante di ieri sera a Madrid... Il cartello recita : «Il Papa elargisce 50mila euro alla Somalia e qui ne spende 50 milioni»

L'Accolita dei Rancorosi!
post pubblicato in Politica , il 17 agosto 2011


Torno dopo la breve pausa ferragostana, e torno più incazzato del solito... un pò forse perchè mi tocca lavorare, un pò per la bellissima manovra urgente anti-crisi... Prendo in prestito,  per il titolo del post, una canzone del maestro Vinicio Capossela per esprimere il mio disgusto verso il trio delle meraviglie ex PSI (Brunetta, Sacconi, Tremonti) che ha regalato perle nel testo impostoci dall'Europa, volte solo alle solite vendette personali della peggior classe politica della storia italiana! Vediamo nel dettaglio:

  • Abolizione delle feste, ovviamente laiche, con accorpamento delle stesse alla domenica... a parte l'impatto nullo sull'economia (anzi, peggiorerà una delle poche industrie italiane ancora funzionanti, il turismo), notare che si colpiscono festività come il 25 aprile e il 1° maggio, lasciando stare, guarda caso, quelle religiose (meglio evitare guai!). Tremonti è riuscito in ciò che da vent'anni molti suoi colleghi volevano: svilire e abolire due feste indigeste, "rosse", che non hanno mai sentito loro e che hanno contribuito a criminalizzare e rifiutare nel corso degli anni! Nessun problema, care le mie merde, io il 25 aprile 2012, 1 maggio 2012 (il 2 giugno 2012 cade di sabato, purtroppo) prenderò due bei giorni di ferie, alla faccia di questi infami! Infami come i geni del PD, che non dicono NULLA!
  • Libertà di licenziamento e  norme che rendono derogabili leggi e contratti nazionali del lavoro davanti a un contratto aziendale... Niente da dire, Sacconi (di merda) erano anni che tentava di distruggere il sindacato (un sindacato, visto che gli altri sono suoi complici...), ora c'è riuscito, ricorrendo a quelle ricette ultra - liberiste che hanno portato il mondo alla catastrofe economico-finanziaria... su questo Sacconi ha una piccola parte di colpa, visto che il nostro governo è commissariato da gente che pensa ancora di risolvere la malattia con il virus stesso! Ma rimane commovente la forza di volontà del Sacco di andare avanti come un rullo compressore nella sua personale vendetta, anche a costo di distruggere migliaia di famiglie... anche in questo caso, la Chiesa non ha niente da dire? Sacconi va bene solo quando per decreto obbliga l'alimentazione a Eluana Englaro?
  • Ennesima mazzata sui dipendenti pubblici... La guerra personale di Brunetta è ormai al suo apice... peccato che si fermi sempre, in perfetto stile italico, al livello più basso dei lavoratori pubblici, quelli più facili da colpire... mai una volta che si vada a dare qualche mazzata agli stipendioni dei super manager pubblici, per esempio... Evidentemente la categoria degli sportellisti, uscieri ecc. ha in odio i nani, un pò come il suo collega di governo Bossi... Peccato però che i suoi colleghi ministri e parlamentari non ci pensano minimamente a tagliarsi qualche benefit e stipendio, o almeno, se lo fanno, lo fanno di facciata, per finta... Comunque, Renato, è ora di capire che non è colpa nostra se da piccolo eri nato (come tanti) in una famiglia povera e che il tuo aspetto fisico era oggetto di scherno... la tua guerra con l'umanità deve finire!

Per finire, tutto ciò arriva da tre personaggi che negli anni 80 erano tra i principali conglieri economici di Craxi all'interno del PSI, anzi, Sacconi fu relatore per ben due volte della finanziaria i quegli anni disastrosi per il nostro debito pubblico, anni in cui è cresciuto a dismisura tra spese folli e corruzione dilagante, e che oggi ci presenta il conto, salatissimo... ha proprio ragione Feltri, certa gente, in Ungheria (dove c'è una proposta di legge che punisce i politici che hanno creato il debito pubblico), andrebbe in galera! Qua invece continuano ad imporceli come ministri, per risolvere i problemi che loro hanno creato, ovviamente scaricandoli su altri, sui più deboli in particolare... Un pò come se a risolvere la piaga del cannibalismo fosse chiamato Hannibal Lecter! Sempre più vicini alla fine!!!!!

Grazie, ragazzi!

Sfoglia luglio   <<  1 | 2 | 3 | 4  >>   settembre
calendario
adv